“Caffè a 70 centesimi”: ecco il bar in cui prezzo non è mai cambiato

Ci troviamo al Fante di Cuori di Cossato, in provincia di Biella: qua marito e moglie servono ancora il caffè a 70 centesimi.

Non ha mai subito nessun tipo di aumento il costo del caffè del bar che si trova a Cossato in provincia di Biella: gestito da marito e moglie che ci lavorano da ventisette anni con la stessa passione del primo giorno.

Caffè a 70 centesimi
Caffè, foto fonte Pixabay. Notizie.com

Aprono alle cinque di mattina solo per preparare il caffè ad operai e lavoratori che vivono nelle vicinanze e mentre il costo di una tazzina è sempre in continuo aumento, in questo posto non cambia mai, ed è sempre come il primo giorno: fissato a 70 centesimi.

Una storia davvero incredibile che ha come protagonisti i proprietari del bar che si trova in provincia di Biella: sono gli unici che riescono, come riporta la Stampa, a tenere il costo più basso di tutta l’Italia.

Caffè a 70 centesimi: “Non abbiamo intenzione di aumentare il prezzo”

Al giorno d’oggi è davvero impossibile trovare un bar che non faccia un caffè al costo di un euro: eppure ad abbattere questo taboo è il bar che si trova in provincia di Biella e che ancora oggi tiene il suo prezzo a 70 centesimi.

Il costo della vita è cambiato, il caro bollette ha colpito anche noi. Rispetto all’anno scorso gli importi sono praticamente raddoppiati, ma non abbiamo intenzione di aumentare il prezzo del caffè” sono queste le parole che riportano alla Stampa i due proprietari Rosina Furiati e Orlando Paldino e ancora: “Grazie al nostro lavoro, che è anche la nostra passione, siamo riusciti a mantenere un numero discreto di clienti che ormai sono diventati affezionati. Con alcuni ci lega uno stretto rapporto di amicizia”.

Caffè, foto fonte Pixabay. Notizie.com

Una storia davvero fantastica che va avanti da ventisette anni, fin da quando il primo giorno hanno parto il loro commercio che ancora oggi continua a regalargli grandi soddisfazioni: “Siamo in due, senza dipendenti e per il momento riusciamo a far quadrare i conti” hanno poi concluso.