Re Carlo III, l’inesorabile decisione sul figlio Harry

Re Carlo III continua la sua opera di modernizzazione delle regole di Corte: a pagarne le conseguenze è ancora il figlio Harry.

Si torna ancora una volta a parlare della Royal Family e in questo caso per l’ennesima decisione presa dal nuovo Sovrano con la finalità di modernizzare e snellire tante norme che fino ad oggi sono rimaste intoccabili.

Re Carlo III,
Re Carlo III, foto fonte Fanpage. Notizie.com

Tra queste anche una decisione davvero incredibile che nuovamente allontana sempre di più il Principe Harry, secondogenito che ormai da diversi anni ha deciso di lasciare i doveri della famiglia reale per fare una vita diversa con la moglie Meghan e i loro due figli.

Ma di quale decisione si tratta? Ebbene, nel caso in cui il Re si trovasse all’estero o fosse troppo malato per lavorare, Buckingham Palace ha comunicato che a sostituirlo non saranno più i membri non lavoratori della famiglia. 

Re Carlo III esclude il figlio Harry dai Consiglieri di Stato

Pare proprio che la decisione sia stata presa e nonostante fosse nell’aria da tempo, la conferma arriva in modo inesorabile anche alle orecchie del secondogenito del Sovrano: ovvero Harry.

Re Carlo III, foto fonte Ansa. Notizie.com

Ma che cosa significa? La risposta è molto semplice, il figlio Harry cosi come il fratello Andrea non saranno più Consiglieri di Stato e quindi in nessun modo potranno sostituire il Sovrano nel caso in cui Carlo si trovasse all’estero o fosse troppo malato per lavorare. Ad essere, invece stati aggiunti, alla lista ufficiale sono: il principe Edoardo, conte di Wessex, e Anna, principessa reale, i due infatti che tra il 2019 e il 2020 hanno perso questo titolo il duca di Sussex e il duca di York,  hanno lo stesso mantenuto il titolo di Consiglieri di Stato.

Detto questo, al momento, cosi come ha anche confermato il Lord del Sigillo Privato alla Camera alta del Parlamento Inglese, si sta discutendo per trovare un disegno di legge perfetto che possa agevolare una soluzione immediata e pratica a questa evenienza, di modo che in nessun caso la macchina del Governo si possa fermare.

Ad ogni modo, per il Principe Harry, si tratta dell’ennesio smacco: da oggi in poi nel caso in cui il Sovrano fosse assente, il suo posto potrà essere preso solo da persone della famiglia che vogliono il bene della Corona.