Multe di Capodanno: in arrivo brutte notizie per gli automobilisti

Multe di Capodanno, dal 1 Gennaio 2023 è previsto un forte rincaro: per tutti gli automobilisti sono in arrivo pessime notizie.

Sono in arrivo delle pessime notizie per tutti gli automobilisti che decideranno di commettere delle infrazioni a partire dal prossimo 1 Gennaio 2023: già dalla notte di Capodanno, infatti, sono previste dei rincari davvero salati.

Multe di Capodanno
Multe di Capodanno, foto fonte Pixabay.

Stando alle notizie riportate sul quotidiano Libero, pare che sia previsto un aumento Si del 15% degli importi rispetto alle sanzioni pecuniarie previste dal Codice della Strada del momento: l’ufficialità arriva proprio dalle notizie raccolte dall’Istat.

Ma non è tutto, pare proprio che i guidatori dal mese di Gennaio in poi dovrà prestare maggiore attenzione a tanti piccoli particolari: cerchiamo di approfondire l’argomento.

Multe di Capodanno: quali reati stradali saranno aumentati?

Come accennato prima, dal 1 Gennaio 2023 ci saranno dei cambiamenti anche in fatto di leggi stradali, per gli automobilisti è davvero il caso di prestare il doppio dell’attenzione, eppure non tutte le sanzioni prevendono un rincaro cosi netto.

Tra le infrazioni di cui tenere maggiormente conto ci sta: la violazione dell’area Ztl infrazione che nella maggior parte dei casi interessa chi vive in città: la multa in questo caso potrebbe passare da 83 euro a 95 euro. Stesso discorso per il divieto di sosta, si passa da 42 euro a 48 euro.

Multe di Capodanno, foto fonte Pixabay

Ma non è tutto, lo stesso rincaro del 15% potrebbe avverarsi anche per chi non usa le cinture di sicurezza: in questo caso si passa da 167 a 192 euro, per il passaggio con luce rossa del semaforo: da 543 a 624 euro, per la guida in stato di ebbrezza: da 845 a 971 euro, per l’eccesso di velocità di oltre 60 km/k: da 866 a 995, per la mancanza di copertura assicurativa_ da 5.100 a 5.860 euro e stessa cosa anche per chi guida senza patente o con patente di categoria diversa.

Per finire, stesso discorso vale anche per tutte le persone che usano il telefono cellulare, in questo caso la sanzione per chi chiama o messaggia aumenterà di 16 euro e quindi si passerà da 165 euro a 189 euro.