Vuole solo il parto naturale, invece decide il giudice: 16enne costretta al cesareo

Il mancato intervento avrebbe complicato seriamente le cose: ecco cosa è successo, una notizia riportata dalla BBC. Sono arrivate anche le parole degli avvocati dell’ospedale che però hanno preferito non specificare i dettagli. 

La sentenza è stata emessa venerdì scorso ma è rimasta nascosta fino a dopo la nascita del bambino, per fortuna in salute. Un giudice britannico ha autorizzato i medici a praticare un parto cesareo su una 16enne, nonostante lei volesse partorire solo per via naturale.

Sentenza parto
Gli avvocati che rappresentano l’ospedale hanno confermato la nascita del bambino lunedì. Non hanno chiarito, però, se poi sia stato effettuato il parto cesareo come autorizzato dal giudice (Pixabay)

La ragazza ha “una storia di abusi sessuali” e un disturbo da stress post-traumatico. Ci ha pensato il Tribunale di protezione a ritenere l’operazione chirurgica come unica opzione “realistica”. Il motivo? Il  lavoro medico per indurre il travaglio non aveva avuto successo. La minore, tra l’altro, aveva cambiato idea in diverse occasioni. Un aspetto che a maggior ragione ha spinto il giudice a una posizione interventista.

Il mancato intervento, secondo la BBC, avrebbe comportato un rischio importante di parto prematuro

Ambulanza
Un giudice in Gran Bretagna ha autorizzato i medici a praticare un parto cesareo su una ragazza di 16 anni. Lei voleva partorire solo per via naturale, ma il mancato intervento avrebbe complicato le cose (Pixabay)

La BBC ha riportato la notizia specificando che il mancato intervento avrebbe comportato un “significativo rischio”. I legali che rappresentano l’ospedale in Gran Bretagna hanno confermato la nascita del bambini nella giornata di lunedì, però hanno preferito non chiarire se alla fine sia stato effettuato o meno il parto cesareo proprio come autorizzato dal giudice stesso.