L’8 dicembre tutti i cellulari squilleranno all’unisono: ecco il perché

Il giorno della festa dell’Immacolata, tutti i telefoni cellulari e smartphone riceveranno una chiamata in contemporanea

Il cellulare aveva già rivoluzionato il nostro modo di interagire con amici e parenti, l’avvento dello smartphone, in tutte le sue funzioni, ha completamente ribaltato il nostro modo di intendere l’uso di questo device, più tutto e meno telefono.

Una chiamata a tutti i cellulari all’unisono come allerta generale

Ma il prossimo 8 dicembre potrebbe essere una giornata importante, perché potremmo ricevere una chiamata molto particolare. Una chiamata che porterà a far squillare all’unisono tutti i cellulari. Nessun flash mob o proteste pacifiche sull’utilizzo del telefono cellulare, perché il motivo in realtà è molto più serio e servirà a testare una funzione che potrebbe cambiare le nostre vite.

Uno squillo che potrebbe salvare la vita

Alle ore 11 del prossimo 8 dicembre si potrebbe fare la storia. Sarà questo il momento esatto in cui in Germania un avviso sarà mandato a tutti i cellulari e smartphone che siano, i telefoni riceveranno un unico messaggio. A proporre l’iniziativa il broadcast teutonico Bundesamt für Bevölkerungsschutz und Katastrophenhilfe ovvero il dipartimento federale tedesco per le catastrofi. Il tutto per avvisare la popolazione a seguito di una eventuale catastrofe. L’idea è nata dopo le inondazioni dello scorso anno in Länder del Rheinland-Pfalz e del Nordrhein-Westfalen e ha spinto il governo a ottimizzare l’allerta nazionale, mettendo nel calendario una giornata di test. In pratica si tratterà di una simulazione per testare il sistema di allerta via cellulare.

Importante esperimento di massa con i cellulari –

Esperimento unico nel suo genere

La partecipazione a questo gigantesco esperimento sarà volontaria e servirà per ottimizzare il funzionamento della trasmissione e coordinare le misure che andranno prese. Al termine del test, il Bevölkerungsschutz und Katastrophenhilfe effettuerà un sondaggio per ricevere un feedback di commento e se il test darà esito positivo il sistema di allerta cellulare entrerà in funzione dal prossimo febbraio. Ma oltre alle chiamate anche le app NINA e KATWARN lanceranno l’allarme, così come canali tv, stazioni radiofoniche e i tabelloni sparsi nelle città aderenti. Vista la diffusione praticamente totale dei cellulari nella popolazione, l’avviso via smartphone potrebbe essere il mezzo più diretto, rapido e preciso per allertare la popolazione in caso di emergenza, consentendo di salvare innumerevoli vite.