Paura per imprenditore, vittima di sequestro-lampo: partite indagini

Paura per un imprenditore molto conosciuto nella zona, vittima di un sequestro-lampo: nel frattempo sono partite le indagini da parte della polizia 

Sequestro lampo per un imprenditore ad Arezzo
Polizia (Ansa Foto)

E’ stata una domenica di grande spavento quella che ha vissuto un imprenditore. Tra l’altro, quest’ultimo, molto conosciuto nella zona. Ci troviamo ad Arezzo dove l’uomo, che è appunto uno stimato imprenditore orafo specializzato nella lavorazione dei diamanti, ha vissuto delle ore terribili. Motivo? E’ stato vittima di un sequestro-lampo. L’obiettivo da parte dei rapinatori era quello di rapinarlo e magari chiedere un riscatto.

Sembrava la scena di un film, ed invece era tutto vero. E’ successo nei pressi della sua abitazione. Precisamente nella frazione di Ruscello. Tanto è vero che i delinquenti lo hanno portato in azienda. Lì ha dovuto consegnare i diamanti ai banditi. Dopo aver fatto il tutto è stato liberato nelle campagne, a pochi passi dalla sua abitazione.

Arezzo, paura per un imprenditore: vittima di sequestro-lampo

Sequestro lampo per un imprenditore ad Arezzo
Polizia (Ansa Foto)

Successivamente l’uomo ha chiamato la polizia per sporgere denuncia. Non ha saputo offrire molti dettagli importanti. Se non quello di affermare che la banda era composta da diverse persone. Tutte di loro a volto coperto. Resta ancora da capire il valore dei diamanti che l’imprenditore ha dovuto consegnare, sotto minaccia armata, nelle mani dei rapinatori.

Dopo aver compiuto il tutto la banda ha fatto risalire l’uomo in auto. Solamente poche ore dopo è stato liberato. Prima di lasciarlo andare lo hanno minacciato di non rivelare nulla di quanto successo. Invece l’orafo ha lanciato immediatamente l’allarme dopo essersi assicurato che la banda fosse andata via.

E’ rimasto leggermente ferito. Nel frattempo le forze dell’ordine stanno dando la caccia ai delinquenti. Magari con l’aiuto di possibili telecamere di videosorveglianza della zona. Poco dopo l’uomo è stato soccorso da una ambulanza giunta sul posto. Numerosi posti di blocco sono stati attuati nella zona aretina. Non è da escludere che possano essere andati anche via dalla provincia della città toscana.