Blocco delle auto a Roma: ora è proprio impossibile circolare

E’ entrata in regime la nuova fascia verde nella capitale ed è scattato il divieto di circolazione alle auto a benzina Euro 2 e a quelle diesel Euro 3

La Giunta capitolina ha varato una serie di nuove misure per la circolazione che limitano l’accesso alla Ztl e alla Fascia verde anche ad automobili più recenti, con motorizzazione diesel euro 3 e benzina Euro 2. Limitazioni che il prossimo anno toccheranno anche alle Euro 4, oltre che a ciclomotori e motocicli.

La fascia Verde per il traffico a Roma si estende – Ansa foto

Un provvedimento che ha suscitato immediate polemiche e soprattutto proteste da parte di migliaia di cittadini che si sono visti, da un giorno all’altro, imporre il divieto anche di andare a lavorare con i propri mezzi. Cambiando i confini della ZTL e della Fascia Verde a Roma nord, ad esempio, sono finite nel divieto anche importanti  stazioni e parcheggi di scambio.

Ampliata la zona “off limit”

Dall’inizio di questa settimana, la giunta di Roma Capitale ha approvato una delibera che inasprisce ulteriormente l’accesso ai veicoli più inquinanti alla cosiddetta “Fascia Verde” includendo nei divieti anche i diesel euro 3 e le benzina Euro 2, sino a oggi bloccati soltanto nel centro storico, ovvero nella ztl anello ferroviario. La necessità di misure “permanenti, programmate ed emergenziali per la prevenzione e il contenimento dell’inquinamento atmosferico” ha imposto un cambio di passo e l’ulteriore giro di vite che impedisce di fatto la circolazione anche ad automobili abbastanza recenti. I controlli saranno severi e salate le relative sanzioni per gli automobilisti indisciplinati, la multa infatti oscilla da un minimo di 80 euro ad un massimo di 335 euro. Come sempre, se l’importo della multa viene pagato entro cinque giorni dalla notifica si ha lo sconto del 30%.

I controlli saranno intensificati – Ansa foto

Incentivi per rimodernare il parco auto

Le polemiche sono scattate immediate come sono scattati immediati i disagi per i tanti cittadini che, dalla sera alla mattina, si sono visti privati della possibilità di recarsi anche soltanto sul posto di lavoro con la loro vettura.  Nel tentativo di fornire una soluzione ai disagi che si verranno a creare, il Comune di Roma ha anche previsto degli speciali incentivi per chi vorrà procedere alla rottamazione di un vecchio veicolo inquinante (da Euro 2 benzina o da Euro 3 diesel). Nel caso dei privati sarà offerto un abbonamento annuale completamente gratuito al trasporto pubblico locale, mentre per quanto riguarda le aziende verrà stanziato un ulteriore bonus che andrà sommato agli Ecoincentivi statali.