Mascherine, Zingaretti nei guai: la dura richiesta dei pm

Non arrivano buone notizie per Zingaretti sulla questione mascherine. La richiesta dei pm al governatore del Lazio è molto importante.

Il voto è ormai vicino, ma per Zingaretti non arrivano buone notizie. Come riportato da La Verità, la Corte dei Conti ha chiuso l’indagine riguardante le mascherine e i pm hanno accusato il governatore del Lazio di un danno erariale di un valore di 11 milioni di euro.

Zingaretti mascherine
Zingaretti è stato condannato dalla Corte dei Conti: i dettagli © Ansa

Secondo la ricostruzione della Procura, il presidente della Regione, candidato alla Camera con il sogno di diventare premier in caso di vittoria del Centrosinistra, avrebbe causato un buco con gli affidamenti alla cieca alla Ecotech Srl di Frascati per la fornitura di milioni mascherine.

Si tratta di contratti in gran parte pagati in anticipo e che alla fine non sono riusciti ad essere onorati e quindi la Corte dei Conti è pronta a richiedere la restituzione del denaro direttamente agli indagati e quindi Zingaretti potrebbe essere costretto a sborsare 5,5 milioni di euro per questo danno.

Zingaretti: l’avvocatura regionale prende le distanze

Zingaretti
Zingaretti ‘abbandonato’ anche dall’avvocatura della Regione © Ansa

Una vicenda che ha portato l’avvocatura della Regione Lazio a prendere le distanze dal proprio presidente. “Queste sono cose personali – ha spiegato l’avvocato Rodolfo Murra, citato da La Veritàsono investiti personalmente Zingaretti e Tulumello. La Corte dei Conti agisce per ottenere il ristoro del danno erariale che in questo caso è di 11,1 milioni di euro“.

E sulle accuse al presidente il legale della Regione ha precisato: “Il governatore è accusato di ingerenza nell’azione amministrativa che doveva essere unicamente gestita dal direttore della Protezione Civile. Per Zngaretti in più c’è quel brutto passaggio sulla sorella. La Corte dei Conti sostiene che nella ricerca dei possibili fornitori abbia avuto un ruolo anche la sorella che mi sembra che si chiama Angela, ma non c’è solo quello“.

Insomma, una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e che rischia di essere una vera e propria tegola per Zingaretti alla vigilia delle elezioni. La Corte dei Conti, infatti, sembra essere pronta a richiedere gli 11 milioni al presidente della Regione.