Delitto Saman, svolta nella vicenda: arriva la confessione

Delitto della giovane Saman, svolta clamorosa nella vicenda che ha lasciato con il fiato sospeso milioni di persone. Arriva la confessione per quanto riguarda il suo omicidio

Delitto Saman, svolta nella vicenda
Delitto Saman (Ansa Foto)

La notizia è di pochissimi minuti fa. L’argomento è quello di Saman Abbas, la ragazza scomparsa tra il 30 aprile e maggio del 2021. Nel frattempo sono arrivate delle clamorose novità riguardo questa vicenda. Poco dopo un mese dalla scomparsa della giovane, il padre confessò il delitto durante una telefonata ad un parente residente in Italia. Queste sono state le sue parole in merito: “Ho ucciso mia figlia“.

Era l’8 giugno del 2021, poco più di un mese da quando non si avevano più notizie della ragazza. Le dichiarazioni di Shabbar Abbas, padre di lei, stanno iniziando a fare rumore. La chiamata dell’uomo è partita direttamente da Pakistan, paese in cui lo stesso era subito scappato. In questo momento la conversazione è agli atti del processo che prenderà il via a partire dal mese di febbraio del prossimo anno ed è a carico dei familiari della 18enne.

Saman Abbas, il padre confessa: “Ho ucciso mia figlia

Delitto Saman, svolta nella vicenda
Saman Abbas, il padre confessa di averla uccisa (screenshot video YouTube)

Ricordiamo che per gli inquirenti, la Procura ed i carabinieri di Reggio Emilia la ragazza è stata assassinata. Il motivo di questo folle gesto? Si era rifiutata di sposare un cugino in patria e voleva andarsene a casa.

Ricordiamo che quella maledetta sera la 18enne venne consegnata allo zio e due cugini che si erano messi d’accordo con i suoi genitori. Successivamente per i cinque componenti della famiglia Per i cinque famigliari è stato chiesto il rinvio a giudizio da parte della procura che li accusa di omicidio e soppressione di cadavere.