Bake Off Italia, Ernst Knam ricorda gli inizi: “Non è facile, ecco cosa ti massacra…”

Il pasticcere si è raccontato in un’intervista parlando dagli aneddoti di quando ha cominciato a lavorare: ecco i problemi riscontrati

Su Real Time è tornato il consueto appuntamento del venerdì con Bake Off Italia, programma in cui, come sempre, non mancano ricercate ricette e l’attesissima sfida in cucina all’ultimo dolce, tra pasticceri amatoriali pronti a dimostrare chi è il migliore.

Ernst Knam tasse
Ernst Knam (Instargam)

Il giudice Ernst Knam, in un’intervista a Tvblog.it ha raccontato parte della sua carriera: dagli inizi all’arrivo nel noto programma tv, passando per i sacrifici ed i traguardi raggiunti anche insieme a sua moglie con la quale è tornato nella Dolceria de I Fatti Vostri: “Cerchiamo di intrattenere le persone a casa per una decina di minuti raccontando come realizzare una torta per le occasioni i tutti i giorni” dichiara la donna.

Bake Off, Knam: “Nel tendone si respira aria tranquilla e di famiglia”

All’inizio non è facile anche perché non hai aiuti dallo Stato, ma anzi vieni subito massacrato dai costi, dalle tasse“, ha rivelato Ernst Knam. Il pasticcere però sottolinea soprattutto un aspetto: l’importanza dei numeri e di certo Bake Off Italia ha raggiunto una popolarità notevole: “Qual è il segreto? Si respira familiarità“.

Ernst Knam tasse
Ernst Knam (Ansa)

Per Knam diversi fattori rendono il format interessante e diverso dagli altri: gioca un ruolo importante soprattutto il fatto che sia un talent e che, dunque, abbia quel pizzico di gara e competitività che cattura il pubblico: E poi l’atmosfera nel tendone. Si respira tranquillità”. In cucina è il suo programma preferito: “E devo dire che il successo ci dà anche ragione.