Ornella Vanoni: “Meloni brava in un mondo maschilista, sbaglia una sola cosa”

In una intervista al Fatto Quotidiano Ornella Vanoni ha parlato del prossimo turno elettorale con un commento anche sul Pd: “Atrofizzato”.

Diretta, mai banale, sempre pronta a dire la sua in maniera elegante ma pungente, senza risparmiare attacchi o precisazioni. Ornella Vanoni al Fatto Quotidiano ha raccontato il suo punto di vista sulle elezioni.

Ornella Vanoni
L’amatissima artista italiana Ornella Vanoni (AnsaFoto)

Lo ha fatto come sempre con poche parole ma piene di significato. Ha parlato di un Pd “atrofizzato”, che paga forse la “fine della Democrazia cristiana, e senza di loro non trova una collocazione”. Ha poi parlato di Salvini e Berlusconi, sottolineato che non teme un ritorno al fascismo, e poi ha sottolineato in maniera diretta quanto accaduto a Laura Pausini. Ha chiarito che Bella Ciao è un brano che nasce come inno partigiano e che con gli anni ha acquisito una valenza di solidarietà, anche in altri ambiti. Poi un commento su Giorgia Meloni. Per la Vanoni “è molto brava”, ma alla leader di Fratelli d’Italia arriva un suggerimento. 

Ornella Vanoni sulla Meloni: “Bravissima, ma dovrebbe parlare di più di un tema”

Meloni
Giorgia Meloni © Ansa

Arriva quindi una domanda diretta su Giorgia Meloni nell’intervista su Il Fatto Quotidiano. Alla Vanoni viene chiesto il suo punto di vista sulla leader di Fratelli d’Italia e la risposta è molto chiara. “Giorgia Meloni la trovo molto brava in un mondo totalmente maschilista – ha risposto –, il problema è che il suo programma sotto certi punti di vista non mi convince”. La Vanoni spiega svelando i punti di cui parla. “Mi riferisco proprio alle donne – ha ammesso –, soprattutto riguardo all’aborto. Dovrebbe approfondire maggiormente l’argomento”.