Elezioni Berlusconi da Piazza del Popolo: “Uniti e democratici” [VIDEO]

Il leader di Forza Italia arrivato con la moglie ha fatto il suo ingresso e la piazza è esplosa tributandogli canti e cori

“Eccoci finalmente qui, è un grande oggi siamo qui riuniti perché sentiamo il dovere di rispondere alla domanda di unità che ci viene da voi, che ci viene dal nostro popolo. Vedo le bandiere della Lega, di Fratelli d’Italia, di Forza Italia e mi fa davvero piacere di vederle sventolare tutte insieme e con la bandiera italiana“. Così Silvio Berlusconi aprendo il suo intervento al comizio del centrodestra a Roma. “E’ per tutti noi un imperativo categorico quello di esprimere il nostro voto, ed è per tutti noi un imperativo categorico quello di dare il nostro voto ad un partito del centro-destra, quel centro destra che è l’unica forza politica in grado di garantirci davvero un futuro di più giustizia, di più benessere, di più sicurezza, di vera e completa libertà“.

la manifestazione
Piazza del Popolo a Roma dove il centrodestra si è riunito per parlare alla gente (foto notizie.com)

Così Silvio Berlusconi concludendo il suo intervento al comizio elettorale del centrodestra. “Viva Giorgia, viva Fratelli d’Italia, viva Matteo, viva la Lega, viva Forza Italia, viva il centro destra, viva la libertà“, dice il presidente di FI. “Con la nostra straordinaria politica estera, siamo riusciti nel 2002 a mettere d’accordo gli Stati Uniti, la Federazione Russa e tutti i Paesi della Nato e a firmare a Pratica di Mare un trattato che pose fine alla guerra fredda che ci angosciava da oltre cinquant’anni“. Lo ha affermato Silvio Berlusconi al comizio del centrodestra a Roma.

“In Europa un’unica politica estera e difesa!

L'arrivo
L’arrivo a Piazza del Popolo di Silvio Berlusconi (foto notizie.com)

Noi, lo sapete bene, siamo – ha aggiunto – da sempre parte dell’Europa, parte dell’Alleanza Atlantica, e parte dell’Occidente. E quanto all’Europa, però noi vogliamo: un’Europa migliore, un’Europa davvero dei cittadini, un’Europa che possa essere protagonista nel mondo diventando finalmente una potenza militare a livello mondiale“.

Per arrivare a questa Europa noi abbiamo chiesto e dobbiamo assolutamente ottenere un superamento del sistema di voto all’unanimità per arrivare ad un sistema di voto a maggioranza qualificata – ha detto il presidente di FI -. Con questo cambiamento potremo finalmente ottenere che l’Europa si dia un’unica politica estera e si arrivi anche ad un coordinamento delle forze militari di tutti gli Stati per far diventare l’Europa una protagonista militare a livello mondiale. Solo così potremo guardare con serenità al nostro futuro di fronte alle sfide della Cina che è ancora un totalitarismo comunista con un programma di globalizzazione mondiale sul piano economico politico e militare“, ha concluso il Cavaliere.