Donnarumma, venerdì caldo: chiude un cerchio o rischia? Ecco cosa può accadere

Gigio Donnarumma difenderà i pali della nazionale venerdì ed ha tanti buoni motivi per regalare una prestazione super: può segnare davvero la svolta. 

Tornerà in quel luogo carico di emozioni Donnarumma. In quello stadio in cui da giovanissimo ha fatto parlare il mondo a ritmo altissimo di parate, di richieste sul mercato, di proposte faraoniche.

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (AnsaFoto)

San Siro gli ha dato tantissimo. Notorietà, risultati interessanti, fama, anche la porta della nazionale, difesa poi all’Europeo diventando il miglior giocatore e l’eroe dopo i rigori. Quello stadio magico, che fa tremare le gambe a chi non è pronto, ed esalta chi ama i grandi palcoscenici, è stato il suo più grande alleato, ma anche il peggior nemico dopo il passaggio al Psg. Fu la svolta della sua carriera. Un trasferimento chiacchierato che quando il calciatore tornò nella scala del calcio fu sottolineato con i fischi sonori, con una contestazione chiara e messaggi anche molto pesanti. In quella gara con la Spagna di Nations League persa dall’Italia infatti il suo umore cambiò, e forse anche un pezzetto di una stagione non bellissima, che Donnarumma ha messo alle spalle. Quella appena iniziata è infatti già ricca di punti fermi, e il portiere deve evitare l’ostacolo San Siro, che fu il suo grande alleato, ma di recente gli ha creato problemi.

Italia-Inghilterra: per Donnarumma sarà un incontro carico di motivazioni

Gli episodi che condannano Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (Foto LaPresse)

In quella semifinale di Nations League, persa contro la Spagna proprio a San Siro, qualcosa per Donnarumma cambiò. I fischi e la contestazione in qualche modo forse lo destabilizzarono, e in una stagione in cui il dualismo con Keylor Navas e le polemiche erano già pesanti da digerire, quel match davanti ai suoi ex tifosi fu delicato. Il Donnarumma visto all’opera in seguito fu infatti autore di grandissime parate, ma anche di qualche svista come quella in Champions con il Real Madrid, per certi versi clamorosa.

Ecco perché il match con l’Inghilterra a San Siro è carico di motivazioni, è per certi versi rischioso, ma può rappresentare la svolta definitiva. Donnarumma ha convinto Galtier, i tifosi, è sicuro della fiducia di Mancini, ed è in un grande momento. Affrontare nuovamente l’Inghilterra che gli evoca buoni ricordi, e magari superare l’ostacolo di un pubblico che di certo non sarà contento di rivederlo, potrebbe segnare la crescita definitiva del portiere. Tutto è quindi nelle sue mani e i tifosi italiani sperano che siano ispirate come in quella finale dell’Europeo.