Serie A, le pagelle di Antognoni: “L’Udinese la migliore, Juve e Inter torneranno”

L’ex bandiera della Fiorentina ha parlato in esclusiva a Notizie.com. Il suo commento sul campionato dopo le prime sette giornate. 

Campione del mondo nel 1982. Campione del mondo anche di fedeltà, bandiera della Fiorentina come calciatore e successivamente nelle vesti da dirigente, fino alla separazione avvenuta nel 2021. Giancarlo Antognoni ha parlato in esclusiva a Notizie.com per commentare l’inizio della stagione.

Giancarlo Antognoni
Giancarlo Antognoni ha parlato in esclusiva a Notizie.com (Ansa Foto)

La sosta della Serie A permette di dare i primi voti, seppur parziali: “Ho visto un po’ in ribasso la Juventus e l’Inter, erano partite con i favori del pronostico per quanto riguarda la vittoria dello Scudetto. Penso comunque che torneranno nella parte alta della classifica, non credo vadano considerate fuori per la corsa al tricolore“. Mai come quest’anno potrebbe esserci indecisione fino alla fine: “Mi immagino un sostanziale equilibrio fino alle ultime giornate, una bella lotta lì davanti. Non mi sembra che ci sia una squadra in grado di ammazzare il campionato”.

Antognoni: “Udinese solida, il Napoli ha fatto un mercato intelligente”

La pagella migliore, meritatamente, la ottiene l‘Udinese, salita al terzo posto in classifica dietro a Napoli e Atalanta (entrambe a +1): “In questo momento ci sono due outsider, anche se l’Atalanta non è proprio nuova a campionati importanti. L’Udinese sembra una squadra molto solida, tostissima da affrontare. Hanno un nuovo allenatore, Sottil è un bravo tecnico, però sarà difficile reggere alla lunga. Sicuramente è la sorpresa di queste prime giornate. Per resistere in certe posizioni di classifica però ci vuole una rosa adeguata, non è semplice”. Napoli e Milan, tra le big, sembrano quelle più costanti: “Sono ben avviate, il Napoli è riuscito a inserirsi nelle zone altissime, è veramente una bella squadra. Koulibaly è partito ed è stato sostituito da Kim che nessuno conosceva. Hanno salutato anche altri giocatori importanti come Fabian Ruiz, Mertens e Insigne, eppure il mercato è stato intelligente e sono arrivati i calciatori giusti per Spalletti”. Le romane provano a inserirsi nella zona Champions: Lazio e Roma sono lì, vediamo cosa succederà nelle prossime giornate. La Fiorentina? Pensavo potesse avere una posizione migliore, invece ora è a metà classifica”.