Kledi Kadiu, il racconto del suo arrivo in Italia: “Arrivato con un barcone di 20mila persone, ma non si poteva…”

Il ballerino Kledi Kadiu ha parlato della sua vita privata, raccontando di quando, da giovanissimo, arrivò in Italia. Le sue parole. 

Lui è uno dei ballerini più noti e famosi del piccolo schermo, protagonista di diversi programmi di grande successo, tra tutti, la trasmissione ideata e condotta da Maria De Filippi su Canale 5, da oltre vent’anni, Amici.

Stiamo parlando di Kledi Kadiu. Il ballerino da qualche anno si è allontanato dalla tv per dedicarsi a tempo pieno alla sua accademia di danza, aperta insieme a Charlotte Lazzari, sua moglie.

Le parole di Kledi Kadiu

Nel corso di un’intervista rilasciata a Serena Bortone nella puntata odierna di Oggi è un altro giorno, Kledi Kadiu ha parlato della sua vita privata. In particolare, il ballerino ha raccontato di quando, giovanissimo, via mare, è arrivato in Italia lasciando il suo Paese, l’Albania. Ha rivelato: Sono arrivato con un barcone che trasportava 20.000 albanesi. Non si potevano avvisare neanche i genitori perché non c’erano i mezzi di oggi, si vociferava che c’era la possibilità di prendere questo barcone, lo presi senza sapere realmente la meta”. 

Nei mesi scorsi, Kledi e sua moglie Charlotte, hanno rivelato i problemi di salute per il secondogenito della coppia, Gabriel. Il piccolo oggi sta bene, dopo settimane di paure: “Sta meglio. Gabriel è sopravvissuto e dopo oltre un mese e mezzo di ricovero in terapia intensiva e tanti, tantissimi esami siamo tornati a casa, consapevoli che il percorso di ripresa sarebbe stato lungo e impegnativo”.