Scoperte due piantagioni dai carabinieri: arrestato uomo, l’altro è ricercato

Nelle ultime ore i militati hanno scoperto ben due piantagioni di droga: una persona è finita in manette, mentre l’altra è ricercata

Scoperta dei carabinieri nelle ultime ore
Carabinieri (Ansa Foto)

I carabinieri della compagnia di Carini (provincia di Palermo), nelle ultime ore, hanno scoperto due piantagioni di sostanze di stupefacenti. In manette ci è finito un uomo di 51 anni che è stato appunto arrestato in flagranza. Con il prezioso aiuto da parte del 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri, sono riusciti ad individuare un appezzamento di terreno di proprietà da parte dell’indagato che si trova fuori dal centro abitato.

Una piantagione di cannabis composta da 451 piante con fusti che vanno dai 70 ai 200 centimetri pronti per la raccolta. A quanto pare queste erano nascoste tra altri tipi di coltivazione e irrigate con apposito impianto collegato all’abitazione dell’indagato. Il gip, nei confronti dell’uomo, ha disposto gli arresti domiciliari. Una notizia che, nel paese siciliano, si è diffusa in un batter d’occhio.

Palermo, carabinieri scoprono due piantagioni di droga

Piantagioni di droga scoperti nel palermitano
Piantagioni di droga (Ansa Foto)

Non è finita qui visto che gli stessi militari hanno annunciato un altro tipo di scoperta: è stata rivenuta una piantagione con 85 piante, tra i 100 ed i 200 centimetri, pronte per la raccolta. In questo momento sono state avviate le prime indagini per cercare di capire a chi possano appartenere le proprietà della coltivazione. La caccia è iniziata.

Che fine ha fatto la droga che è stata posta subito sotto sequestro? Una parte è stata campionata e, di conseguenza, inviata al laboratorio di analisi per i primi studi di rito. In particolar modo al comando provincia di Palermo per gli esami tecnici. La restante pare è stata subito distrutta sul posto, dopo che i carabinieri avevano ricevuto il definitivo via libera da parte dell’autorità giudiziaria che aveva dato il permesso di eliminare definitivamente il tutto.