Il nuovo metodo dei ladri per capire se sei in casa o meno [FOTO]

Il nuovo metodo dei delinquenti per capire se sei partito per le vacanze oppure se il proprietario è rimasto nella propria abitazione per svaligiare l’appartamento: fate molta attenzione.

L’unica cosa che (purtroppo) non manca mai è la presenza dei ladri che svaligiano gli appartamenti approfittando del fatto che i proprietari di casa vadano via per le vacanze estive. Non solo: i ladri si sono evoluti con le tecniche di furti ed altro.

Il nuovo metodo dei ladri
Carabinieri (Ansa Foto)

Tanto è vero che ne inventano di tutte i colori, proprio come l’ultima loro trovata che è diventata immediatamente virale in rete. Ovviamente la domanda che si pone il malvivente è sempre la stessa: come fare per capire se qualcuno è partito e, di conseguenza, in casa non c’è praticamente nessuno?

Sono lontani quei periodi in cui si guardava la cassetta delle lettere (anche se non era del tutto affidabile come metodo), adesso (come riportato in precedenza) hanno trovato un nuovo metodo. Ci troviamo a Roma: a scoprirlo, però, è stato un signore residente a via Livorno e si è accorto di un particolare che non lo ha fatto passare inosservato. Tanto è vero che è andato subito a denunciare sui gruppi di quartiere. Nel palazzo dove abita sono stati messi, durante il cuore della notte, dei piccoli pezzi di plastica trasparenti tra le due ante della porta per controllare chi si trova nella propria abitazione e chi no.

Il nuovo metodo dei ladri: fate molta attenzione

L’oggetto viene incastrato tra le due ante della porta blindata di ingresso. Se cade vuol dire che qualcuno è in casa, altrimenti no. Un ottimo segnale per i ladri che hanno strada libera. Tanto è vero che, dopo l’allarme, è stato notato un uomo che saliva per le scale del palazzo senza un valido motivo e che nessuno conosceva. Subito la chiamata ai carabinieri che, nel giro di due giorni, hanno subito rintracciato il malvivente che stava uscendo dal palazzo.

Non hanno avuto dubbi che in mente avesse il diabolico piano di svaligiare gli appartamenti, visto che addosso aveva dei pezzi di plastica. Adesso i militari stanno cercando di capire se agiva da solo o si faceva aiutare da altri. Pare che il suo compito era quello di controllare se i pezzetti di plastica rimanevano incastrati tra le due ante oppure cadevano e poi riferiva agli altri della banda se ci fossero novità.