Icardi e Nara, spuntano altri retroscena: il racconto dell’ex tecnico parigino

Spuntano altri particolari interessanti che riguardano una delle coppie più famose al mondo: ovvero quella formata da Mauro Icardi e Wanda Nara. A rivelarle ci ha pensato direttamente l’ex allenatore del calciatore argentino.

Diciamolo chiaramente: nel mese di ottobre dello scorso anno non si parlava d’altro se non della vicenda che ha visto come protagonisti Mauro Icardi e la compagna Wanda Nara. Tanto è vero che una delle coppie più famose al mondo e sui social network stava addirittura per separarsi dopo le presunte voci di un possibile tradimento da parte dell’attaccante del Paris Saint Germain nei suoi confronti.

Icardi e Nara, altri retroscena da parte dell'ex tecnico
Mauro Icardi e Wanda Nara (Foto La Presse)

Con chi? Con una famosa cantante argentina molto famosa nel suo paese. Tanto è vero che lo stesso classe ’93 ha messo il calcio in secondo piano con l’obiettivo di sistemare le questioni familiari quanto prima visto che non era per nulla tranquillo.

Lo si è capito da quando non ha partecipato alle partite dei parigini. Tanto è vero che non veniva neanche convocato dall’allora tecnico Mauricio Pochettico. Proprio quest’ultimo, però, ha rivelato degli interessanti retroscena che riguardavano proprio la situazione sentimentale per nulla facile del calciatore. In che modo? Rilasciando una intervista ai microfoni di ‘Infobae‘.

Pochettino sulla situazione Icardi-Nara: “Pugni sul tavolo se necessario

Icardi e Nara, altri retroscena da parte dell'ex tecnico
Mauro Icardi e Wanda Nara (Foto La Presse)

Nel caso di Icardi, l’allenatore è rimasto soddisfatto di come hanno gestito la sua situazione. Una vicenda piuttosto delicata, ma che è stata gestita nel migliore dei modi da parte dello staff che ha preso a cura la situazione che stava vivendo il calciatore per nulla facile.

Non solo: a quanto pare, quando l’argentino era allenatore della squadra francese, ha alzato la voce quando era richiesto e necessario. “Abbiamo sbattuto i pugni sul tavolo quando dovevamo, ma solamente internamente. Un club come quello francese è sotto gli occhi di tutto il mondo, figuriamoci quando accadono queste cose. Abbiamo la coscienza pulita ed abbiamo fatto del nostro meglio come staff“.