Sicilia, Musumeci si dimette. Meloni: “Atto d’amore per la sua terra”

La notizia era nell’aria già da qualche tempo, ma solamente nelle ultime ore è arrivata la conferma ufficiale: Nello Musumeci ha rassegnato le proprie dimissioni da presidente della Regione Sicilia. Ad annunciarlo ci ha pensato lui stesso

Musumeci si dimette da presidente della regione Sicilia
Nello Musumeci (Ansa Foto)

Nello Musumeci ha rassegnato le proprie dimissioni da presidente della Regione Sicilia. Oramai nell’isola non si sta parlando d’altro se non di questo gesto che ha spiazzato un po’ di persone. Non tutte, però, visto che (a quanto pare) la notizia era nell’aria già da un po’ di tempo. Dimissioni dalla carica congiuntamente all’accorpamento delle elezioni regionali con le Politiche. Guarda caso ci saranno proprio il 25 settembre, giorno in cui il popolo italiano sarà chiamato al voto per scegliere il nuovo presidente del Consiglio. Lo stesso Musumeci ha affermato che la decisione è stata sofferta e allo stesso tempo meditata.

Non solo ci ha pensato non una, ma addirittura quattro volte. Quattro come i motivi che ha voluto elencare in merito a questa decisione. “La chiusura delle scuole, bisogna interrompere le lezioni. Un conto è farlo solo il 25 settembre, l’altro il 6 novembre quando scade la legislatura. Non possiamo permetterci il lusso di tenere chiuse le scuole“. Il secondo motivo è la situazione che riguarda i contagi da Covid: “Se aumentano i contagi in autunno non possiamo garantire a tutto il corpo elettorale di poter esercitare il diritto al voto“.

Sicilia, Musumeci si dimette: Berlusconi pensa alla Prestigiacomo

Musumeci si dimette da presidente della regione Sicilia
Nello Musumeci (Ansa Foto)

Terzo motivo: tre mesi in più di campagna elettorale. Per Musumeci significa che: “I partiti, mentre sta per concludersi la campagna elettorale per le nazionali, debbono raccogliere firme, preparare liste, cercare candidati e definire simboli per le elezioni regionali“. Quarto ed ultimo motivo (per lui il più importante) sono i costi che avrebbe dovuto affrontare la Regione per garantire il diritto al voto, vale a dire circa 20 milioni di euro.

Nel frattempo, però, arriva l’ultima idea da parte di Silvio Berlusconi. Il leader di ‘Forza Italia‘ vuole convincere Silvia Prestigiacomo a candidarsi alle prossime elezioni regionali in Sicilia. Lo riportano alcune fonti parlamentari. A quanto pare, la stessa, avrebbe accettato con entusiasmo questa proposta che le è arrivata.

La nota della Meloni sulle sue dimissioni

Ors attaccano la Meloni anche sul calcio
Giorgia Meloni (Ansa Foto)

Anche la leader di ‘Fratelli d’Italia’, Giorgia Meloni, ha voluto dire la sua in merito alle dimissioni del nativo di Militello in Val di Catania. Questa è la sua nota ufficiale: “La sua scelta di far votare le regionali insieme alle elezioni politiche è di grande buon senso e lodevole spirito istituzionale.

Consente un notevole risparmio di denaro pubblico che potrà essere utilizzato al meglio. In questo modo si evita ai siciliani due campagne elettorali nel giro di tre mesi. E’ una decisione che dimostra il suo amore per la Sicilia e merita la fiducia dei siciliani“.