L’Onu lancia l’allarme: quella mossa di Pyongyang nasconde un rischio pesante

L’Onu ha raccolto alcune immagini satellitari svelando le intenzioni di Pyongyang: allarme massimo, ecco gli scenari. 

Ci sarebbero alcuni lavori che la Corea del Nord ha provato a mantenere segreti ad alimentare un allarme che per l’Onu è altissimo.

Kim Jong-un
Kim Jong-un, leader della Corea del Nord © Ansa

Le Nazioni Unite hanno infatti avuto accesso ad un rapporto confidenziale della Dpa, ed hanno ricostruito cosa starebbe accadendo e quali sarebbero i motivi reali di alcune costruzioni nel nord del Paese. Alcune immagini satellitari avrebbero infatti svelato che Pyongyang sta riparando una rete di tunnel demolita nel 2019 dopo un vertice storico con gli Stati Uniti d’America. I lavori di ricostruzione però avrebbero un obiettivo ben preciso, e anche un altro dettaglio alimenta i dubbi e i timori,

Corea del Nord: l’Onu lancia l’allarme nucleare

Corea del Nord, l'inaspettato regalo di Kim alla annunciatrice tv
Kim Jong-un (Ansa Foto)

Dopo aver registrato una serie di test missilistici che la Corea ha eseguito negli ultimi mesi i timori sono cresciuti, e la scoperta di un tunnel non fa altro che rilanciare quelli che ormai sono considerati non solo sospetti ma allarmanti certezze. In sostanza quei tunnel aprirebbero la strada a più test nucleari che potrebbero essere anche imminenti. Il rapporto dell’Onu svela inoltre che anche la capacità di produzione di materiale fossile è cresciuta nella centrale atomica di Yongbyon.

Le Nazioni Unite temono il primo test nucleare da 5 anni a questa parte potrebbe essere messo in piedi in tempi rapidi, e il tunnel sarebbe proprio in corrispondenza di quel luogo in cui dal 2006 e per 11 anni la Corea del Nord ha effettuato test di prova con esplosioni atomiche. L’obiettivo dichiarato da Pyongyang sarebbe di alimentare la propria capacità nucleare per difendersi dalle minacce eventuali degli Usa, che ora meditano sulle mosse di Kim.