Cucchi: “Juventus alla pari di Inter e Milan. Attenzione alla Roma”

Il giornalista Riccardo Cucchi in esclusiva a ‘Notizie.com’: “Possibile lotta a quattro per lo Scudetto. Il Monza potrà essere la rivelazione”.

Il giornalista Riccardo Cucchi in esclusiva a Notizie.com si è proiettato sulla prossima stagione di Serie A.

Riccardo Cucchi
Riccardo Cucchi in esclusiva a Notizie.com sulla prossima Serie A © Ansa

La Serie A è ormai alle porte. Chi è la favorita per lo Scudetto?

E’ impossibile secondo me oggi stabilire una favorita per molte ragioni.. La prima soprattutto è quella legata al fatto che il calciomercato si chiuderà qualche settimana dopo e quindi non sappiamo ancora che fisionomia avranno le squadre all’inizio della stagione e quando il mercato sarà chiuso. Lavori in corso. La mia impressione è che probabilmente quest’anno la competitività sarà ancora più elevata“.

L’Inter con Lukaku e Mkhitaryan e la Juventus con Pogba e Di Maria hanno colmato il gap con il Milan?

Secondo me sì. La Juventus ha operato bene sul mercato. Credo che abbia in qualche modo rimediato ai deficit del centrocampo con gli acquisti importanti che ha fatto, ma purtroppo ci sono le tegole di Pogba e McKennie che probabilmente imporranno alla Juventus di rimanere ancora sul mercato per rinforzare la mediana. Però credo che i bianconeri possano competere alla pari con il Milan e l’Inter ed essere protagonista in campionato“.

Cucchi: “La Roma potrà lottare per lo Scudetto. Su Napoli e Lazio…”

Roma
Per Riccardo Cucchi la Roma può ambire allo Scudetto © Lapresse

La Roma potrà essere l’outsider per la lotta Scudetto?

Direi qualcosa di più di un outsider. Ha già dimostrato lo scorso anno con la guida di Mourinho di essere cresciuta moltissimo. La squadra si sta plasmando secondo quella che è l’idea di calcio del portoghese. L’apporto importantissimo di Dybala si vedrà e io sono convinto che la Roma possa essere inserita nella griglia delle formazioni che potranno lottare per lo Scudetto“.

Capitolo Napoli. La squadra di Spalletti ha fatto davvero pochi movimenti. Rischia di stare fuori dalle prime quattro?

Il Napoli sta facendo operazioni coraggiose che sono evidentemente legate all’attenzione al bilancio. Certo ha perso giocatori che hanno costruito un’era della squadra, ma mi pare che la formazione napoletana stia nascendo secondo indicazioni tecniche e tattiche fornite da Spalletti. Il Napoli che vedremo all’opera la prossima stagione è quello più vicino all’idea di calcio del suo allenatore. Io quindi sarei cauto, è una fabbrica, ma credo che dovremmo aspettare di vederlo giocare per capire qual è il suo valore“.

Quali saranno gli obiettivi della Lazio di Sarri?

Un po’ come il Napoli. La Lazio che sta nascendo è più vicina all’idea di calcio di Sarri. Il tecnico biancoceleste è stato molto bravo a gestire un organico lo scorso anno che non aveva costruito lui. Ha dovuto fare i conti con giocatori che non erano adatti alla sua idea di gioco. Adesso mi pare che la società stia ascoltando i suggerimenti del tecnico e stia operando una campagna acquisti e cessioni legata all’idea di calcio che Sarri vuole mettere in pratica. Credo che la Lazio, pur non avendo obiettivi di altissima classifica, possa rivelarsi una squadra competitiva, difficile da affrontare e soprattutto capace di giocare un bel calcio“.

Immobile
Per Cucchi la Lazio quest’anno sarà molto complicata da affrontare © Lapresse

Cucchi sul Monza: “Possibile rivelazione di questo campionato”

Cosa potrà fare il Monza in questa stagione?

Io penso che il Monza potrebbe essere una rivelazione. Mi pare che gli investimenti anche onerosi stiano consentendo di costruire una bella squadra e potrebbe essere proprio la rivelazione del campionato“.

Monza
Il Monza tre le rivelazioni di questo campionato © Lapresse

Quali sono le squadre a rischio retrocessione?

Difficile, è ancora troppo presto. Bisogna capire che squadre nasceranno. Ci sono alcune formazioni un po’ lente sul mercato. Penso per esempio alla Sampdoria o al Torino, che non voglio inserire nella lotta retrocessione, ma credo che manchi di pedine importante. Dobbiamo attendere e vedere all’opera le neopromosse. E’ molto più difficile da pronosticare rispetto a quella per lo Scudetto“.