Cristiano Ronaldo. ritorno in Italia da non escludere: i dati lo confermano

Un possibile ritorno in Italia da parte di Cristiano Ronaldo non è assolutamente una ipotesi da scartare. Anzi, bisogna tenere molto presente questa considerazione che potrebbe infiammare non poco il calciomercato. Una prova? Alcuni dati che confermano il possibile passaggio nel club di Serie A

Cristiano Ronaldo, possibile ritorno in Italia da non scartare
Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

In questo momento si sta godendo un periodo di meritato relax in compagnia della sua splendida famiglia. Dopo aver terminato gli impegni con il suo Portogallo, in Nations League, da qualche giorno anche per Cristiano Ronaldo sono iniziate le vacanze che stava aspettando da tanto tempo. Soprattutto per via del fatto di mettersi alle spalle una stagione per nulla esaltante al Manchester United.

Il suo ritorno, a distanza di moltissimi anni, ai ‘Red Devils‘ non si è rivelato per nulla dei più fortunati. Gli inglesi sono usciti fuori da tutto pochi mesi prima che si concludesse la stagione. Per lui la magra consolazione di aver trovato, con molta frequenza la via della rete, ma a livello di trofei e altro assolutamente nulla. Negli ultimi giorni, però, si sta parlando di lui in ottica calciomercato. Non solo: si discute di un possibile ritorno in Italia a partire da questa sessione estiva. Una ipotesi assolutamente da non scartare.

Cristiano Ronaldo pronto a riabbracciare la Serie A?

Cristiano Ronaldo, possibile ritorno in Italia da non scartare
Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

In questi giorni le scommesse di un suo possibile ritorno in Serie A sono state al centro dell’attenzione. Dopo tre anni vissuti a Torino con la maglia della Juventus, per il fuoriclasse portoghese potrebbe arrivare una nuova opportunità nel nostro campionato. Tanto è vero che le stesse scommesse sono state chiuse per eccesso di ribasso. Motivo? Alcune agenzie italiane stamattina avevano abbassato la quota per il passaggio del calciatore alla Roma fino a 4 mentre fino a tre giorni fa era a 18.

Non una squadra qualunque visto che quella giallorossa è guidata da uno che lo conosce molto bene, ovvero José Mourinho. Lo ‘Special One’ lo ha avuto nella sua esperienza al Real Madrid e si è sempre trovato bene con lui. Da pochi minuti, però, la quota è stata sospesa. Se si tratta di un piccolo indizio poco ci manca. Nel frattempo i supporters giallorossi già sognano l’arrivo del classe ’85. Il suo procuratore, Jorge Mendes, continua a parlare con la Roma anche se l’unica cosa che “frena” la trattativa è il ricco ingaggio che percepisce l’atleta (ben 23 milioni di euro).