Cina, al via il Festival della carne di cane: irrompe la polizia

Cina, prende il via il ‘Festival della carne di cane”. A rovinare la “festa” ci ha pensato la polizia che è intervenuta ed ha salvato centinaia di animali

Cina, irrompe la polizia al Festival di Yulin
Cina, al via il Festival della carne di cane (Ansa Foto)

Purtroppo quel giorno che tutti gli animalisti (e non solo) odiano è arrivato. Ogni anno, in Cina, si tiene uno dei festival peggiori che riguardano gli animali. In questo caso i cani dove vengono commerciati carne degli stessi. Il tutto si verifica a Yulin. Fortunatamente la polizia è riuscita ad intervenire in tempo ed ha messo in saldo centinaia di animali che avevano un solo destino: quello di andare a finire al macello. Ben 386 cani sono stati salvati dalle forze dell’ordine. Anche se si tratta solamente di un piccolo numero visto che in migliaia sono stati coinvolti.

Secondo quanto riporta il ‘Corriere della Sera‘, la polizia di Shaanxi ha bloccato un pullman che stava trasportando questi cani al macello. Nonostante moltissime persone si lamentano di questo festival, in particolar modo gli animalisti che hanno condannato più volte tutto ciò, la kermesse non ha alcuna intenzione di fermarsi attirando su di sé l’interesse di moltissime persone che partecipano come se nulla fosse a tutto questo.

Cina, festival della carne di cane “rovinato” dalla polizia

Cina, irrompe la polizia al Festival di Yulin
Cina, al via il Festival della carne di cane (Ansa Foto)

Il consumo di carne si è molto limitato nell’Estremo Oriente, anche se in alcune parti si continuano a manifestare scene orribili. Non è finita qui visto che a peggiorare la situazione sono le norme igieniche per nulla entusiasmanti: virus e batteri regnano in questo luogo. Ovviamente la mente non può che andare al “wet market” di Wuhan.

Non una città a caso visto che, proprio da lì, si è diffuso il Covid che continua a fare parte (purtroppo) delle nostre vite. Le norme igienico sanitarie sono pari a zero. Non è finita qui visto che, in merito a questi mercati bagnati di sangue, ci sono anche persone che rubano cani ai privati (prendendoli dalle abitazioni e dai giardini delle persone) oppure prendendo gli animali con la forza dalle braccia dei loro padroni.