Caro ombrelloni, nel Salento cifre assurde: il titolare si “giustifica”

Il tema del “caro ombrelloni” è quello che interessa maggiormente la maggior parte degli italiani. Alcuni di loro, però, potrebbero anche non permettersi una vacanza per via dei folli prezzi che stanno uscendo fino ad ora

Prezzi assurdi nel Salento
Caro ombrelloni (Ansa Foto)

E’ tempo di pensare alle vacanze e soprattutto dove andare a rilassarsi per qualche giorno per staccare un po’ dal mondo lavorativo. Anche se per molti è diventato quasi un lusso permettersi qualche giorno di mare. In particolar modo le notizie che arrivano dal Salento sono a dir poco spaventose visto che sono arrivate delle cifre folli per quanto riguarda la situazione degli ombrelloni e non solo.

A causa dei rincari c’è stato un vertiginoso aumento del prezzo che ha lasciato tutti a bocca aperta. Indignazione, sgomento e rabbia da parte di chi vorrebbe usufruirne ma non può per gli altissimi costi. Un esempio su tutti? A Gallipoli, per affittare un mese di ombrellone in spiaggia, viene anche a costare un qualcosa come 700 euro al mese.

Decisamente una situazione del tutto fuori controllo e che non deve essere assolutamente sottovalutata. Non è finita qui visto che la notizia che arriva da Pescoluse (marina di Salve) fa venire davvero la pelle d’oca. Non si tratta di una vicenda positiva, tutt’altro: c’è chi propone anche il gazebo vip che può costare addirittura mille euro al mese.

Caro ombrelloni, a Pescoluse il gazebo ‘vip’ costa 1000 euro

Prezzi assurdi nel Salento
Caro ombrelloni (Ansa Foto)

Il lido in questione è ‘Le Cinque vele’ che ha scaturito non poche polemiche in questi giorni. Tanto è vero che il titolare Alessandro Stivala ha voluto rispondere alla critiche. Anzi, si è “giustificato” per via di questi prezzi. Per lui assolutamente non assurdi visto che in quel gazebo sono compresi: acqua, asciugamani e aperitivo.

Respinge le accuse e ci tiene a sottolineare di quanto il suo lido sia stato apprezzato nelle recensioni. Su 222 ben 169 si sono trovati bene. Un calcolo che è stato fatto negli ultimi 12 mesi. Da valutare, però, se i prezzi erano gli stessi o meno. Una vicenda che sta facendo molto discutere in Salento ed anche sui social network dove hanno descritto il tutto come una “roba da matti”.

Impostazioni privacy