Sardegna, morta donna morsa da zecca: cosa fare (e non) in caso di puntura

Sardegna, non c’è stato nulla da fare per la donna che è stata morsa da una zecca. Le sue condizioni erano apparse subito gravi. Cosa fare e cosa non fare in questi casi?

Niente da fare per la donna morsa da una zecca
Morta la donna morsa da zecca (screenshot video YouTube)

Purtroppo non ce l’ha fatta la donna di 70 anni di Ulassai, in provincia di Nuoro, che è morta in seguito ad una grave infezione riportata dopo essere stata morsa da una zecca. Si tratta della rickettsiosi, provocata appunto da una puntura di zecca. Le sue condizioni erano apparse subito gravi, tanto è vero che i familiari l’hanno portata immediatamente nell’ospedale di Lanusei. Febbre alta, mal di testa, stanchezza e dolori muscolari e alle articolazioni. Questo il quadro clinico della donna.

A quanto pare la donna si era accorta della presenza di questo insetto sulla cute alcuni giorni prima. Dopo che ne se era liberata non aveva accusato alcun tipo di sintomo. Purtroppo, però, le cose non sono andate come previsto: le condizioni continuavano a peggiorare fino a quando non è stata ricoverata in ospedale ed è stata confermata la sua diagnosi. I medici non hanno voluto perdere un solo minuto ed hanno iniziato con la terapia, ma era troppo tardi visto che dopo pochi giorni la donna è deceduta.

Cosa fare e non fare quando si è morsi da una zecca

Niente da fare per la donna morsa da una zecca
Morta la donna morsa da zecca (screenshot video YouTube)

Cosa fare e cosa non fare quando vi accorgete di aver individuato una zecca? L’Istituto Superiore di Sanità consiglia di non provare a rimuoverla con alcol, benzina, acetone, trielina, ammoniaca, olio e grassi. Nemmeno con fiammiferi, sigarette onde evitare che la sofferenza indotta possa provocare il rigurgito di materiale infetto.

E’ possibile prenderla con una pinzetta, a punte sottili, il più vicino alla superficie della pelle. Il tutto in maniera molto delicata. In commercio ci sono specifici estrattori che permettono di rimuovere la zecca con un movimento rotatorio, anche se durante la rimozione bisogna essere molto calmi a non schiacciare il corpo della zecca per evitare che il rigurgito possa trasmettere agenti patogeni.

Impostazioni privacy