Luca Tommassini retroscena sull’Eurovision: “Si mettono di accordo negli hotel”

La vittoria dell’Ucraina all’Eurovision 2022 è stata un tributo alla pace, una richiesta palese della gente comune di porre fine alla guerra. Una vittoria che non ha messo proprio tutti di accordo e che ha dato vita a più di una polemica. Il popolare festival, che ha portato alla Rai dati di ascolti imprevedibili, è oggi coinvolto in uno scandalo legato alla non veridicità dei voti di alcune delegazioni. Ad oggi l’EBU ha rimosso i voti truccati e li ha sostituiti con altri.

Luca Tommasini- Oggi è un altro giorno

Luca Tommasini: “…succedono dei fatti un po’ particolari negli hotel”

La situazione creatasi mette in risalto le dichiarazioni di Luca Tommassini dette nel salotto di Serena Bortone. Ospite di Oggi è Un Altro Giorno lo scorso 13 Maggio il noto coreografo ha tentato di spiegare che l’eliminazione di Achille Lauro alla finale dell’Eurovision era legata ad accordi segreti realizzati fra le varie delegazioni. Tommasini ha insinuato che anche l’Eurovision è condizionato da alcuni aspetti politici:

Achille è stato penalizzato perché nella sua serata l’Italia non poteva votare. C’è molta politica dietro l’Eurovision. Sì c’è molta geopolitica perché quando vai lì ci sono tutti i tavoli dove si mettono tanto d’accordo i paesi l’uno con l’altro. Diciamo che succedono dei fatti un po’ particolari negli hotel.” Il coreografo, che nella sua carriera vanta collaborazioni importanti, ha poi concluso: “Perché è vero che una parte è il pubblico a votare, l’altra parte però sono le delegazioni che si incontrano negli alberghi e fanno… Posso dire che succedono questi fatti un po’ strani. Cioè i paesi si danno dei voti perché hanno dei rapporti particolari, amichevoli. E quindi Achille è stato fortunato per questo e poi San marino è un paese molto piccolo.”

San Marino contesta il modus operandi di EBA

San Marino ha contestato sin da subito il modus operandi di EBA che secondo il piccolo stato avrebbe assegnato i punti in un modo non equo ma soprattutto non giustificabile. “E’ importante sottolineare questo perché la maniera in cui EBU si è mossa in questa vicenda a nostro giudizio sembra un po’ autoritaria anziché ispirata dall’associazionismo che invece guida e regola i rapporti tra i membri EBU” hanno dichiarato i vertici di San Marino.

Infine lo stato con sede in Italia ha fatto presente che i suoi 12 punti assegnati all’Italia sono stati girati alla Spagna e non se ne conoscono i motivi: “l 12 punti dei nostri giurati sono stati dati all’Italia è poi sostituiti da EBU con un 12 alla Spagna. Abbiamo chiesto in quale maniera sia stato “calcolato” questo nuovo voto ma non ci è stata data una risposta precisa”.