DIRETTA Guerra Ucraina: attacchi incessanti su Azovstal

DIRETTA Guerra Ucraina: tutti gli aggiornamenti in tempo reale di quello che si sta verificando nel paese orientale oramai giunto al giorni numero 81 di conflitto

Ucraina, ottantunesimo giorno di guerra
Ucraina (Ansa Foto)

Ottantunesimo giorno di conflitto in Ucraina. A Mariupol continuano ad attaccare l’acciaieria Azovstal. Nella notte si sono diversificate diverse esplosioni nella città di Leopoli. Potrebbe trattarsi di missili intercettati dalla contraerea. Nel frattempo continuano le operazioni di evacuazione nella regione di Luhansk: altre otto persone sono state fatte evacuare. A renderlo noto sono stati i media locali e non solo. Una infrastruttura militare è stata colpita a Kiev: lo riporta l’agenzia ‘Ukrinform’.

DIRETTA Guerra Ucraina, le news in tempo reale

Ucraina, ottantesimo giorno di conflitto
Ucraina (Ansa Foto)

Ore 16:57 – Secondo quanto riferito da Bloomberg, la Russia per la Nato diventerà una minaccia diretta.

Ore 16:45 – Il presidente finlandese ha dichiarato che Putin era molto calmo dopo la conferma dell’entrata nella Nato del Paese.

Ore 16:32 – Il mediatore russo ha detto no ad un negoziato con Azov. I combattenti del Battaglione, per Mosca sono criminali di guerra.

Ore 16:16 – Le autorità di Kharkiv hanno confermato di aver respinto i russi fino al confine.

Ore 15:33 – Gli Stati Uniti con il segretario Blinken dicono sì all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato.

Ore 15:00 – Secondo Stoltenberg “l’Ucraina può vincere questa guerra. La Nato è più forte e unita di sempre“.

Ore 14:30 – La Svizzera nelle prossime ore presenterà la domanda di adesione alla Nato. Mentre la Finlandia spiega che la decisione di entrare nell’alleanza atlantica è dovuta al fatto che la minaccia nucleare è molto seria.

Ore 13:24 – “Sono 227 i bambini uccisi durante il conflitto e oltre 420 rimasti feriti“. A dirlo è Kiev.

Ore 11:45 – Dopo la vittoria all’Eurovision, il gruppo Kalush è pronto a tornare in Ucraina per combattere i russi.

Ore 11:20 – Per la Gran Bretagna la Russia ha perso oltre un terzo delle truppe in questo conflitto.

Ore 11:00 – Il ministro degli Esteri ucraino ha confermato che sono in arrivo altri armi e munizioni dall’America.

Ore 10:42 – Secondo la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock: Svezia e Finlandia non volevano entrare nella Nato ma sono state spinte dall’invasione russa all’Ucraina

Ore 10:33 – Da Kiev fanno sapere che non hanno intenzione di vincere in un mese, ma entro quest’anno. A rivelarlo ci ha pensato il negoziatore ucraino Mikhailo Podolyak.

Ore 10:30 – Le forze russe hanno lanciato alcuni missili nella regione Leopoli, ai confini con la Polonia

Ore 09:23 – La Nato annucia che Kiev può vincere la sua guerra contro la Russia e che continueranno a sostenere il paese orientale in questo difficile periodo.