Tennis, Piccola Wimbledon alla Tevere Remo: torneo Wta da 60.000 dollari

Dopo due anni d’interruzione causa pandemia, il circolo più antico di Roma riparte con la XVII edizione, accogliendo tante giocatrici di livello internazionale

Ritorna il grande tennis femminile. Per molti, vista la tradizione, una Piccola Wimbledon nella Capitale. Un torneo fatto su misura, per le donne e dall’intramontabile tradizione. Dopo due anni di interruzione per via del Covid e della pandemia che ha bloccato il mondo intero, ritorna una delle manifestazioni sportive di tennis più importanti della capitale dopo gli Internazionali di Roma. Il Torneo internazionale ITF del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo riparte e rientra sulla scena romana nella sua XVII edizione, rappresentando una il Circolo per celebrare nel migliore dei i 150 anni di storia del sodalizio più antico della Capitale. Gli ISA (Impianti Sportivi dell’Acqua Acetosa), sono pronti ad accogliere le migliori giocatrici internazionali, assieme al gran numero di appassionati del tennis, in una settimana particolarmente cara ai tennisti: il Torneo infatti quest’anno, prenderà luogo dal 16 al 22 maggio, subito dopo gli Internazionali BNL d’Italia.

La campionessa
La tennista ungherese Timea Babos (foto Ansa)

Il montepremi, elevato per questa edizione a $60.000, attirerà le professioniste della racchetta con una classifica ricompresa tra le prime 275 classificate del mondo nel tabellone principale. Nel main draw compaiono come prime 4 teste di serie del torneo: la numero 240 del mondo la Svizzera Conny Perrin, la numero 2 del tabellone principale è la 241 mondiale Kathinka von Deichmann , e la 3 è la numero uno ungherese Timea Babos attuale 246 mondiale, giocatrice esperta, già numero 25 mondiale, la numero 4 è la tedesca Anna-Lena Friedsam attualmente 249 del mondo.

La Piccola Wimbledon è tornata. L’olimpionico e presidente del Circolo Daniele Masala: “Orgogliosi del torneo e degli sponsor che credono in noi”

I dirigenti
L’olimpionico Daniele Masala, la presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli e il Direttore del Torneo Piero Marchiani (Tevere Remo)

E’ un torneo a cui tanti sono affezionati e che ha avuto negli anni successo, con adesioni di tante campionesse della terra rossa. Ci saranno molte giovani promesse della racchetta, poi diventate stelle del ranking mondiale, si sono date battaglia sulla nostra terra rossa e, tra queste, possiamo ricordare: Andrea Pektovic, Maria Teresa Torro-Flores, Timea Bacsinszky, Zarina Dyas, Alizè Cornet e le azzurre di Fed Cup Karina Knapp, Camila Giorgi e Martina Caregaro, Julia Grabher la romana Martina di Giuseppe vincitrice dell’ edizione 2018 dopo una combattuta finale con la next generation ungherese Fanny Stollar e Daniela Seguel vincitrice dell’edizione 2019.

Orgogliosi del lavoro strepitoso che è stato fatto in questi anni da chi ha organizzato il torneo e ci ha sempre creduto come Piero Marchiani. Contento anche degli sponsor che hanno creduto in noi e nel nostro progetto“, le parole del presidente del Circolo e dell’olimpionico Daniele Masala. A presentare il torneo anche la presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo anche quest’anno ha concluso degli accordi di sponsorizzazione, di primissimo livello e di altissima qualità: A BMW Roma in qualità di Main Sponsor sarà intitolato il Trofeo “BMW Roma CUP” del tabellone Singolare. A Carpineto, azienda vinicola Toscana, già sponsor ufficiale dei festeggiamenti per i 150 anni del Circolo più antico della Capitale è intitolata la Carpineto Cup, Trofeo che si aggiudicheranno le vincitrici del tabellone del Doppio.