“Imbarazzante, fuori dal mondo” giornalista “distrugge” Djokovic – VIDEO

Negli ultimi giorni si sta parlando della vicenda che riguarda il tennista Novak Djokovic, pronto ad atterrare in Italia nelle prossime settimane e partecipare agli ‘Internazionali’ di Roma. Nel frattempo, però, arrivano parole dure da parte di una giornalista che lo critica apertamente – VIDEO

Djokovic "distrutto" dalla giornalista
Novak Djokovic (Foto LaPresse)

Nelle ultime settimane il suo è diventato un vero e proprio caso. Ovviamente stiamo parlando dell’atleta che vedete in foto, ovvero Novak Djokovic. Quest’ultimo, atterrato in Australia per partecipare all’Australian Open, è stato respinto dal Paese per un semplice motivo: non è vaccinato. Ricorsi su ricorsi, tutto inutile. Il nativo di Belgrado è ritornato a casa, con la sua racchetta, molto amareggiato per la decisione da parte della nazione.

LEGGI ANCHE >>> Djokovic: “Tifo Milan per lo Scudetto. Ibrahimovic? Ci ho parlato”

Non è finita qui visto che del tennista si sta parlando anche in questi giorni e della possibilità del fatto che possa partecipare agli Internazionali di Roma in programma tra poche settimane. Ad annunciarlo è stata la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali. Anche se questa decisione ha trovato pareri molto contrariati. Tra queste anche quella di una famosa giornalista che non ha mai accettato la decisione dello sportivo di andare contro le regole e, di conseguenza, di non vaccinarsi contro il Covid.

Myrta Merlino distrugge Djokovic – VIDEO

 La giornalista in questione è Myrta Merlino. Proprio quest’ultima, durante l’ultima puntata del suo programma ‘L’Aria Che Tira‘ non le ha mandate a dire al campione serbo. Prima di porre la domanda all’esperta, in collegamento, Stefania Salmaso, ci ha tenuto a ribadire testuali parole: “Non so se ha seguito la vicenda che riguarda Djokovic che per me è imbarazzante.

LEGGI ANCHE >>> Internazionali, Djokovic a Roma: che assist della Vezzali al serbo

Sarà che vivo con un uomo (Marco Tardelli, ex campione del Mondo nel 1982, ndr) che pensa che i valori dello sport sia quello di seguire le regole. Se fai come ti pare e non le rispetti sei fuori dal mondo“.

 

Impostazioni privacy