Man United, crisi Cristiano Ronaldo: panchina col Burnley, siamo ai saluti?

Manchester United, un Cristiano Ronaldo visibilmente nervoso si è accomodato in panchina nell’ultima giornata di Premier League contro il fanalino di cosa Burnley. Le cose non vanno per nulla bene neanche alla squadra, il fuoriclasse portoghese una furia

Cristiano Ronaldo, panchina anche con il Burnley
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Almeno sulla carta doveva essere una partita “facile”. Nel calcio si sa, di “facile” non c’è assolutamente nulla. Basta guardare il risultato finale dell’ultimo match di Premier League che ha visto impegnato il fanalino di cosa Burnley fermare il Manchester United per 1-1. Un punto d’oro per il team allenato da Sean Dyche che è riuscito a stoppare i ‘Red Devils‘ costretti al pari. Nell’undici iniziale, però, non figurava il nome di Cristiano Ronaldo partito inizialmente dalla panchina.

LEGGI ANCHE >>>Cristiano Ronaldo compie 37 anni: che regalo da Georgina!

In tanti hanno pensato che si trattasse di semplice turnover visto che si trattava dell’ultima in classifica, invece altri hanno notato nel calciatore un certo nervosismo per non essere stato schierato dal primo minuto. Non è un bel periodo per il fuoriclasse portoghese, tornato in Inghilterra per far vincere il titolo alla sua squadra che manca da un bel po’ di anni. Speranza che si sono completamente abbassate, nonché azzerate, dopo il pareggio di ieri. Anche perché i suoi erano passati in vantaggio nel primo tempo con Pogba, salvo poi essere ripresi da Jay Rodriguez.

Crisi Cristiano Ronaldo: a Manchester ne hanno abbastanza

Cristiano Ronaldo partito dalla panchina
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Il tecnico Rangnick lo ha comunque inserito a venti minuti dalla fine, ma non ha potuto fare la differenza visto che non ha avuto occasioni per farlo. Nell’ultimo periodo si sta sentendo parlare molto spesso di lui, ma non in maniera positiva: da Manchester fanno sapere che dei suoi comportamenti ne hanno abbastanza.

LEGGI ANCHE >>>Cristiano Ronaldo che errore: ora ha tutti contro

Ci sono addirittura clamorose voci che lo vogliono già ai saluti con il club, visto che ci sarebbe una sorta di “promessa” con un suo ex allenatore. Stiamo parlando di Zinedine Zidane, prossimo a diventare manager del Paris Saint Germain. Una nuova esperienza all’estero per il portoghese?

 

Impostazioni privacy