Covid, quarantena positivi asintomatici: clamorosa svolta negli USA

Covid, arrivano delle importantissime novità direttamente dagli USA per quanto riguarda la quarantena che riguarda i positivi asintomatici

Covid, svolta negli USA per quarantena
Statua della Libertà (Getty Images)

Importanti novità arrivano dagli Stati Uniti D’America, direttamente dal CDC (Center for Disease Control and Prevention). L’argomento principale è la quarantena per coloro che sono risultati positivi, ma asintomatici. Di che cosa si tratta? Della riduzione da 10 a 5 giorni.

Dovranno rimanere in isolamento fiduciario per meno di una settimana, mentre nei restanti cinque giorni dovranno obbligatoriamente avere la mascherina. Riduzione (sempre lo stesso numero dei giorni) anche per soggetti che si sono sottoposti al vaccino e che sono entrati in contatto con un positivo.

LEGGI ANCHE >>> Covid Usa, aggiornata la lista dei Paesi ad ‘alto rischio’: tre le new entry

Niente quarantena, invece, per chi ha ricevuto la dose booster ed ha avuto contatti con una persona che ha preso il virus. Questo, invece, il comunicato da parte del CDC in merito a questa clamorosa decisione: “Per questi cambiamenti dobbiamo ringraziare solamente la scienza.

Quest’ultima ci ha fatto capire che la trasmissione del Covid avviene nelle prime fasi della malattia (almeno 1-2 giorni prima) e poi dalla visione dei sintomi (2-3 giorni dopo). Ed è per questo motivo che i soggetti asintomatici dovrebbero isolarsi per cinque giorni e indossare una mascherina per la restante parte. Con l’obiettivo chiaro di non contagiare altre persone“.

Covid USA, avviso della CDC anche per soggetti non vaccinati

Covid, svolta clamorosa negli USA
New York City (Getty Images)

Una nota importante anche per chi non è vaccinato o che ha ricevuto (da più di sei mesi) la seconda dose di vaccino mRNA oppure non ha ancora ricevuto la dose booster, il Cdc raccomanda ora una quarantena di 5 giorni seguita da un rigido uso della mascherina per altri 5 giorni.

LEGGI ANCHE >>>Covid, l’Italia nella black list del centro malattie Usa: “Evitate di andarci”

Il tutto mentre a New York si registra il record di casi positivi dovuti alla variante Omicron. Tanto è vero che la ‘Apple’ ha deciso di chiudere tutti i suoi store per via dell’alto numero di dipendenti che hanno contratto il virus.

Covid, svolta clamorosa negli USA
New York City (Getty Images)