Premier League, aumentano i casi covid: altre due partite rinviate

Altri club del campionato inglese colpiti dal coronavirus: la federazione è costretta a rimandare due gare in programma per il Boxing Day.

Klopp e Firmino
Klopp discute con Firmino a bordocampo (Getty Images)

Non accenna a diminuire l’emergenza Covid in Premier League. Altre due partite del campionato inglese, in programma il 26 dicembre, non verranno disputate. La decisione è stata presa dal consiglio di amministrazione che, visto il dilagare dell’emergenza covid nei club della massima serie, ha scelto di rinviare i match.

Si va anche contro la tradizione quindi. Boxing Day sempre più a rischio: attualmente si è deciso di non far giocare la partite Liverpool-Leeds e Wolverhampton-Watford (entrambe alle ore 12.30). In un comunicato ufficiale la Premier League ha chiesto scusa per il poco preavviso, ma ha specificato che al momento la priorità è la sicurezza.

Premier League, tutto il Boxing Day a rischio

LEGGI ANCHE:

Sempre più club della Premier League devono fare i conti con casi di positività all’interno del proprio gruppo squadra. Anche le società più importanti sono state colpite pesantemente dal virus, Tottenham e Manchester United per prime. Per questo la federazione ha deciso di intervenire in modo pesante per cercare di far fronte all’emergenza: “Visto il repentino aumento dei casi covid in tutta l’Inghilterra, la Premier ha ripristinato le tradizionali misure di emergenza. Il protocollo prevede test più frequenti, indossare delle coperture per il viso quando si è in luoghi chiusi e ovviamente mantenere il distanziamento tra una persona e l’altra“.