Antonino Cannavacciuolo quanto costa mangiare a Villa Crespi: menù e prezzi del ristorante

Antonino Cannavacciuolo è tra gli chef della tv più popolari, ma soprattutto amati dal pubblico per la sua spontaneità e per i suoi piatti semplici ma considerati gourmet realizzati con ingredienti made in Italy e del territorio di riferimento. Tra i cuochi che capeggiano a Masterchef Antonino è molto legato alla sua terra, la Campania, anche se ha aperto il suo ristorante prestigioso Villa Crespi a Orto San Giulio in Piemonte, uno dei borghi più belli del Bel Paese.

Antonino-Cannavacciuolo-notizie

Villa Crespi dove si trova il prestigioso ristorante di Cannavacciuolo

Villa Crespi si è guadagnato ben due stelle Michelin e propone piatti rappresentativi di tutta Italia: gusto, prestigio, combinazione e elogio delle materie prime sono solo alcune caratteristiche dei piatti serviti nel noto ristorante che merita attenzione soprattutto per essere fiore all’occhiello del territorio ma anche per la bontà delle portate servite. Ecco quanto costa mangiare a Villa Crespi: gli antipasti generalmente hanno un prezzo che varia dai 40 ai 50 euro, e così anche i primi mentre i secondi a base di carne e pesce partono dai 60 euro. Infine i dolci si aggirano intorno ai 30 euro.

Nel noto locale vengono anche proposti menù di degustazione dove sono presenti anche vini pregiati scelti e combinati dallo stesso chef partenopeo. I due menù speciali partono da 170 euro a persona fino a 200 ed è possibile integrarli con formaggi speciali e vini. Ovviamente il menù alla carta è sempre disponibile e in questo caso il prezzo varia secondo le portate scelte.

Villa Crespi fonte Instagram

Villa Crespi il sogno realizzato di Cannavacciulo e la moglie Cinzia

Origini napoletane Antonino Cannavacciuolo è approdato in Piemonte con la moglie Cinzia quando era ancora molto giovane, e insieme alla compagna ha intrapreso l’avventura di Villa Crespi oggi considerata una location prestigiosa. Il ristorante che nel 2019 ha compiuto vent’anni è il fiore all’occhiello dello chef che non nega che quando ha intrapreso questa avventura aveva paura di fallire ma anche tanta determinazione:

“Ricordo la determinazione, la paura di non riuscirci, l’ansia, la voglia di crescere, la responsabilità. Una sfida tutta da combattere, che giorno dopo giorno ha portato grandi soddisfazioni e la realizzazione di splendidi sogni.” Ha dichiarato Cannavacciuolo in una recente intervista dove ha anche esaltato il ruolo fondamentale che la moglie Cinzia ha avuto per portare Villa Crespi a guadagnare la doppia stella Michelin.