X Factor, lite in studio: reazione inaspettata di un giudice

Una discussione accesa ha caratterizzato la terza puntata del talent show musicale. Uno dei giudici si è lasciato andare

x factor
XFactor, lite tra Mika e i Mutonia

I Mutonia continuano a far discutere e a regalare performance sorprendenti ad X Factor. Il gruppo ciociaro, formato da Matteo De Prosperis (Prostin), Lorenzo Riccobene e Fabio Teragnoli, è stato tra i protagonisti di queste prime puntate del talent show musicale, regalando esibizioni originali. Anche nella terza puntata, andata in scena giovedì 11 novembre, la loro performance non è passata inosservata.

LEGGI ANCHE: Wanda Nara e Mauro Icardi, il video fa discutere

Nella puntata andata in onda la settimana precedente, il leader e cantante del gruppo, Matteo De Prosperis, si era esibito presentandosi sul palco vestito da sposa. Una mise che aveva trovato la forte disapprovazione da parte di Mika. A distanza di una settimana la situazione è peggiorata. I Mutonia si sono esibiti in una cover di Sport, un brano dei Viagra Boys. Probabilmente per seguire la trama della canzone e per regalare altri spunti al programma, De Prosperis si è presentato in calzoncini corti e con una tenuta da tennista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da X Factor Italia (@xfactoritalia)

Anche stavolta, il look non è piaciuto a Mika, che  ha storto il naso, per nulla convinto dall’abbigliamento del cantante. Quando Agnelli gli ha chiesto un commento più esplicito, Mika non si è fatto pregare ed ha dichiarato: “Questo look ha poca fantasia e fa schifo”. Il pubblico, aizzato da De Prosperis, ha iniziato a rumoreggiare. L’atteggiamento del cantante (che ha cercato di alimentare i fischi degli spettatori) non è piaciuto a Hell Raton, che si è scagliato contro di lui: “Porta rispetto, ognuno di noi ha un ruolo e deve essere rispettato. Sei molto convinto, occhio che se cadi poi ti fai male”.

LEGGI ANCHE: Jennifer Lopez e Ben Affleck beccati: il bacio è appassionato

Il cantante dei Mutonia ha annuito, seppur con poca convinzione, ma ha ricevuto l’appoggio di Agnelli, che ha dichiarato: “Avrei voluto sentire dei giudizi un pò più tecnici. Matteo nonè rispettoso? E’ semplicemente ironico. Se non lo cogliete non è un problema nostro, ma è un problema vostro”.