Clamoroso Matteo Renzi: “Violata la legge. Successa cosa gravissima”

Clamoroso Matteo Renzi: il leader di ‘Italia Viva’ ha rilasciato un post su Facebook dove denuncia una cosa gravissima che è accaduta proprio nei suoi confronti

Matteo Renzi, messo on line il suo conto corrente
Matteo Renzi (screenshot video YouTube)

Come un fulmine a ciel sereno. Poche ore fa Matteo Renzi ha pubblicato un post sul suo profilo ufficiale Facebook. Le notizie, però, non sono di certo buone. Una cosa che lo riguarda personalmente visto che è stata violata la legge. Cosa è successo? Hanno messo on-line il suo conto corrente. Sono state violate Costituzione e Leggi. Secondo lo stesso ex ‘Pd’ “hanno scelto come testimone dell’accusa penale un avversario politico“. Questa la denuncia di Renzi che condanna questo accaduto, anche perché sono riusciti a captare comunicazioni e intercettazioni con un metodo che è stato, in primis, condannato dalla Cassazione.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, non è finita: in arrivo un nuovo sistema

Preoccupato di tutto questo? Assolutamente no. Anzi, per lo stesso nativo di Firenze questo episodio gli dà una carica in più per andare sempre più avanti nella sua strada. Ovviamente ci sarà una lunga battaglia legale in sede civile. Il suo obiettivo è quello di recuperare tutto quello che gli è stato tolto. Ci tiene più volte a condannare ciò proprio perché sono state violate le leggi e tutto questo deve indignare tutti i partiti politici e chi ne fa parte.

Clamoroso Renzi, messo on-line il suo conto corrente

Questo, invece, il messaggio da parte del suo ufficio stampa dopo questo brutto episodio che lo ha visto vittima: “In questo momento i legali del sig. Renzi sono al lavoro. Il suo obiettivo è quello di ottenere giustizia sia nella parte civile che in quella penale“.

LEGGI ANCHE >>> M5S, sorpresa Di Battista: in arrivo una grandissima novità

Sui social, invece, gran parte dei suoi sostenitori stanno esprimendo solidarietà al loro leader per il brutto attacco informatico che ha ricevuto. Tanto è vero che è partito l’hashtag #IoStoConRenzi: un modo per stare vicino, anche se virtualmente, all’ex presidente del Consiglio. C’è anche chi critica il segretario del Pd, Enrico Letta, di non aver espresso un solo messaggio nei suoi confronti.