Polonia, l’ex Juve la combina grossa: tutti i tifosi sono contro di lui

Polonia, l’ex calciatore della Juventus la combina davvero grossa. Tanto è vero che ha fatto infuriare tutti i tifosi della Nazionale e non solo

Tifosi della Polonia contro l'ex Juve
Supporters Polonia contro il bianconero (Getty Images)

Non è stato un 2021 da ricordare per la Nazionale di calcio della Polonia. Robert Lewandowski ed i suoi compagni hanno disputato un deludentissimo Europeo, tanto è vero che hanno concluso il loro girone con un solo punto conquistato. Non è andata per niente bene per quanto riguarda le qualificazioni alla prossima edizione della Coppa del Mondo che si disputerà in Qatar nel 2022. I polacchi si sono classificati al secondo posto, dietro la capolista Inghilterra, che vale a dire solamente una cosa: playoff (proprio come l’Italia).

LEGGI ANCHE >>>Rummenigge: “Non dormirei se avessi i debiti della Juve”

Se gli azzurri affronteranno la Macedonia, la Polonia se la dovrà vedere con la Russia. Nel mirino delle critiche ci è finito una vecchia conoscenza del calcio italiano, ovvero Paulo Sousa. Storico calciatore della Juventus negli anni ’90 e vecchio allenatore della Fiorentina. Il manager portoghese, nelle ultime ore, ha voluto presentare le dimissioni come commissario tecnico della Nazionale. Queste ultime sono state respinte dai vertici alti della Federazione, mandando su tutte le furie un altro ex bianconero ed ora vicepresidente della UEFA come Zbigniew Boniek.

Polonia, tutti contro Paulo Sousa: dure parole di Boniek

Polonia, tutti contro Paulo Sousa
Paulo Sousa (Getty Images)

Una vera e propria bufera quella che si è creata intorno a Paulo Sousa. Gli ultimi risultati non hanno per nulla soddisfatto la Federazione polacca che ha chiesto la qualificazione ai prossimi mondiali, ma il tecnico ha preferito fare un passo indietro e di andarsene. Dimissioni che, come scritto in precedenza, non sono state accettate.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, le pagelle del girone d’andata: l’Inter vola, male la Juve

Anche perché c’è un motivo che lo stesso Boniek (A ‘Tuttomercatoweb‘) ha voluto dire: “Il suo contratto non può essere risolto consensualmente in qualsiasi momento”. In poche parole: deve rimanere dov’è. Nelle ultime ore si sono intensificate le voci su un suo possibile approdo in Brasile: è stato indicato come possibile allenatore del Flamengo. Infine il presidente Cezary Kulesza non ha voluto utilizzare mezzi termini e lo ha definito come un: “Irresponsabile“.

Boniek contro Paulo Sousa
“Zibì” Boniek (Getty Images)