Premier League, Chelsea in rimonta: doppietta di Jorginho

La squadra di Tuchel va sotto a causa dell’autogol di James, ma il rigore di Jorginho rimette in piedi il match. Nella ripresa l’ex centravanti dell’Inter segna il 2-1 e si procura un altro penalty.

Jorginho Chelsea
Jorginho trasforma il rigore dell’1-1 contro l’Aston Villa (Getty Images)

Vittoria fondamentale del Chelsea al Villa Park. La squadra di Tuchel era costretta a rispondere dopo il successo nel pomeriggio del Manchester City: restano quindi sei i punti di distacco dalla vetta, con i Blues che raggiungono il Liverpool al secondo posto della Premier League, anche se la squadra di Klopp ha una partita in meno.

Rinviato infatti il match del Boxing Day tra i Reds e il Leeds di Bielsa a causa dei tanti casi covid presenti nei club inglesi. Molto divertente la sfida a Birmingham tra Chelsea e Aston Villa. I padroni di casa passano in vantaggio, poi la rimonta di Jorginho e compagni. Decisivo il centrocampista della nazionale italiana, autore di una doppietta.

Chelsea, Jorginho e Lukaku guidano la rimonta

Spettacolo e divertimento anche al Villa Park. Il turno natalizio di Premier continua a regalare tanti gol. Buon primo tempo dei villans, che passano in vantaggio senza tirare in porta. Il cross di Targett viene deviato di testa da James, senza lasciare scampo a Mendy. Il Chelsea però reagisce e grazie all’ingenuità di Cash rimette in piedi il match: fallo su Hudson-Odoi e calcio di rigore trasformato con freddezza da Jorginho.

LEGGI ANCHE: Tutti i risultati del Boxing Day

Nella ripresa a cambiare il match però è l’ingresso in campo di Romelu Lukaku. Al primo pallone toccato, subito gol del sorpasso. Cross di Hudson-Odoi dalla sinistra e incornata del centravanti belga ad anticipare Mings. In pieno recupero l’ex attaccante dell’Inter si procura anche un altro penalty. Dal dischetto sempre Jorginho, il risultato non cambia: doppietta e 3-1 finale per i Blues. Sono nove rigori trasformati di fila per il regista, che con il club aveva sbagliato il suo ultimo rigore proprio del Boxing Day dello scorso anno contro l’Arsenal.