Lazio, Acerbi rompe il silenzio: “Vi dico dove sarò nel 2022”

Al centro delle polemiche per la rottura con la Curva Nord, il difensore della Nazionale ha parlato della sua situazione e delle soddisfazioni che si è tolto con la maglia azzurra.

Francesco Acerbi
Francesco Acerbi durante il riscaldamento pre partita (Getty Images)

Non è certo un periodo facile per Francesco Acerbi. Nonostante la Lazio sia reduce da due successi di fila, per l’ex difensore del Sassuolo questo Natale ha un sapore agrodolce. Negli ultimi giorni infatti il suo nome è stato legato alle critiche ricevute per la sua esultanza polemica di due settimane fa.

Nonostante le scuse attraverso un video pubblicato sui social, il tifo organizzato della Lazio non gli ha perdonato quel gesto. Zittire la Curva Nord è stato un errore, come ammesso dallo stesso calciatore, che sta pagando. Dopo il comunicato, è arrivato anche lo striscione in cui gli Ultras Lazio reclamano la cessione del centrale della Nazionale.

Lazio, Acerbi risponde alle critiche

Acerbi con la maglia della Nazionale (Getty Images)

LEGGI ANCHE: Serie A, le pagelle del girone d’andata

Raggiunto dai microfoni di SkySport per gli auguri di Natale, Acerbi è tornato a parlare della soddisfazione per la vittoria degli Europei con l’Italia: “È un pensiero fantastico, ora però dobbiamo pensare ad andare al Mondiale. Il sorteggio non è stato felicissimo, ma penseremo allo spareggio quando arriverà il mese di marzo“.

Una battuta anche sulla Premier League, che non si ferma neanche sotto le feste natalizie. “Avrei avuto la possibilità di giocarci, è il campionato più affascinante. Ci sarei andato volentieri“. E quando gli viene chiesto dove sarà lui nel 2022: “Alla Lazio, certamente“.