Aosta, focolaio fra suore vaccinate con più di due dosi

La direttrice dell’Istituto salesiano ha rassicurato sullo stato di salute delle suore e dei bambini con cui sono entrate in contatto

Focolaio all’Istituto San Giovanni Bosco di Aosta, dove 9 salesiane sono risultate positive al Covid-19. La conferma è arrivata dalla direttrice dell’Istituto salesiano, che ha riferito alla stampa: “Siamo tutte vaccinate con seconda dose, alcune fra le suore contagiate avevano già anche la terza. Qualcuna non ha avuto sintomi, altre stanno già guarendo”. Quando le consorelle hanno iniziato ad avere i primi sintomi, si sono auto isolate ma soltanto poche di loro hanno avuto contatti con i bambini per l’attività della scuola.

Leggi anche: Marito accoltella moglie dopo l’incontro dall’avvocato: sgomento a Padova

I bambini dell’asilo e delle scuole elementari sono circa 200 bambini. Attualmente sono in Dad ma nessuno è in quarantena. Da subito “abbiamo messo in atto la prudenza, la predichiamo, non avrebbe avuto senso non farlo. Adesso stiamo molto attente anche fra di noi e ci sosteniamo, bisogna essere vigili e vitali, altrimenti rischiamo un altro dolore, la depressione. Continueremo a fare le cose con semplicità e prudenza”, spiegano le suore. Si attendono le prossime ore per valutare gli sviluppi della situazione ed eventuali bambini che potrebbero risultare positivi.

Leggi anche: Tassate Amazon e Big Pharma: la provocazione del capo della Uil

Un caso simile era scoppiato, qualche giorno fa, all’interno del convento San Francesco a Bagnoregio, in provincia di Viterbo. Il bilancio è stato di 104 suore risultate positive dopo che una consorella, risultata anch’essa positiva, ha allertato l’Asl che ha effettuato tamponi a tappeto. L’età delle contagiate, apprende Fanpage, è sui venti/trent’anni, mentre la più grande ne ha cinquanta. Le suore sono tutte asintomatiche o hanno sintomi lievi. “La situazione è costantemente monitorata, la Asl ha posto in isolamento la struttura”, ha riferito in una nota l’Asl.