Manovra 2022: Salvini, Taglio tasse da 8 mld di euro, risparmio per italiani [VIDEO]

Il leader della Lega mostra soddisfazione dopo l’incontro con una delegazione del Governo formata da ministri e sottosegretari

Matteo Salvini ©️Getty Images
Matteo Salvini ©️Getty Images

Una cosa su cui stava lavorando da tempo e che adesso sbandiera a tutto spiano. Tagliare le tasse è un obiettivo di tanti politici e leader di partito e Matteo Salvini non è da meno. Nella nottata c’è stato un ulteriore incontro e lavoro sulla manovra finanziaria di fine anno. Una situazione su cui il Governo sta lavorando e ci sta mettendo mano da settimane. E come spesso avviene, si taglia un po’ di qua e di là cercando di accontentare tutti.

Nei vari incontri che ci sono stati, ne emerge uno in particolare con i rappresentati della Lega, con Salvini che sono giorni che sta battendo sullo stesso argomento: trovare soldi e fondi per tagliare le tasse. E pare che qualcosa, almeno in parte, sia stato trovato con grande soddisfazione da parte del segretario del principale partito di centro-destra.

“Tutti i lavoratori pubblici e privati pagheranno meno tasse”

Mario Draghi
Mario Draghi al lavoro per possibili restrizioni contro la Omicron ©️Getty Images

“Siamo contenti perché questa notte è stato confermato un taglio di tasse da 8 miliardi. Quindi nel 2022 tutti i lavoratori italiani, pubblici e privati, pagheranno meno tasse, anche i pensionati, partite Iva, autonomi e artigiani pagheranno meno tasse”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, in una pausa dell’incontro la delegazione leghista al governo formata da ministri e sottosegretari.

Ora non resta che aspettare la fine dei lavori e vedere cosa riesce a completare il Governo con il taglio delle tasse garantito da Matteo Salvini, soprattutto cercare di capire dove esattamente gli italiani andranno a risparmiare per l’anno 2022. “Sono stati trovati dei fondi – ha spiegato il leader della Lega -, e qui devo fare un plauso ai ragazzi e agli specialisti del mio partito perché hanno lavorato duramente per far capire dove si poteva andare a tagliare”. Una mano tesa da parte di Draghi e del Governo.