Variante Omicron in Italia, Speranza chiaro: “C’è un vantaggio”

Continua il tracciamento per stabilire quale sia l’impatto della variante Omicron in Italia: Speranza spiega i dati in arrivo e azzarda una previsione.

speranza italia variante omicron
Il ministro Speranza parla dell’impatto della Variante Omicron in Italia (Getty Images)

L’Italia lavora su due fronti. Vaccinazione e tracciamento, per arrestare la corsa del Covid e una catena di contagi apparentemente difficile da spezzare. Mentre i numeri alimentano le tensioni e agitano il governo, deciso a riflettere su eventuali restrizioni, la scienza si concentra sull’impatto che la variante Omicron potrebbe avere sul paese. Al momento diversi casi sono stati rintracciati, con studi che affermano una pericolosità inferiore sui polmoni rispetto ad altri ceppi. 

Leggi anche: ESCLUSIVA – Pregliasco: “Lockdown mirati e coprifuoco contro Omicron”

Resta però il dato su una variante più contagiosa, che in altre nazioni ha avuto effetti molto pesanti, e che all’Italia concede un piccolo vantaggio. I numeri infatti, nonostante una crescita decisa, riaffermano che nel nostro paese c’è ancora margine. Resta però la preoccupazione per gli indicatori in fortissimo rialzo, e il ministro Speranza ha svelato le sue previsioni e i passi da svolgere nella lotta alla pandemia.

Variante Omicron, Speranza è chiaro: “Lavorare in questa direzione”

speranza
Il ministro Speranza (Getty Images)

C’è attesa per la cabina di regia che il 23 dicembre potrebbe stravolgere il Natale. L’impatto della quarta ondata desta preoccupazioni, e in più resta alto il pericolo di una diffusione del Covid ancora maggiore, legata alla variante Omicron. Si fa largo quindi l’ipotesi di nuove restrizioni, e Speranza chiarisce quali sono gli argomenti sul tavolo e le indicazioni da tenere in grande considerazione. “C’è una crescita importante – ha sottolineato il Ministro a Che tempo che fa – e rischia di essere pesante per i nostri ospedali. Ciò nonostante – ha affermato – i numeri in Italia sono inferiori a quelli di altri stati Europei”. 

Leggi anche: Lockdown in Italia per la variante Omicron? Un virologo: “Potrebbe aiutare”

Ecco quindi l’indicazione. “Abbiamo alcuni giorni di vantaggio rispetto ad altre nazioni. Serviranno a vaccinare con continuità per ridurre il potenziale impatto su ospedali e la circolazione – ammette – perché Omicron non è ancora molto diffusa, e serve creare uno scudo”. Speranza si spiega meglio. “Si diffonderà, per cui abbiamo un margine per accelerare con le vaccinazioni”. Bisogna mitigare l’impatto quindi, e saranno messe in piedi nuove misure. Che creano polemiche. “Faremo una riflessione con i nostri scienziati e la comunità scientifica per valutare la congruità – ammette il ministro – ma le misure saranno sempre ponderate rispetto alla serietà della situazione”. Cresce l’attesa quindi per le indicazioni che saranno fornite al termine della cabina di regia, in programma meno di 48 ore prima del Natale.