Lockdown in Italia per la variante Omicron? Un virologo: “Potrebbe aiutare”

La variante Omicron prende sempre più piede in Italia e c’è chi chiede un lockdown. Un virologo: “Potrebbe aiutare in questo momento”.

Covid Italia
La variante Omicron in Italia sta prendendo sempre più piede, nuovo lockdown? © Getty Images

E’ allarme in Italia per la variante Omicron. L’ultimo monitoraggio dell’Iss ha evidenziato la presenza di 84 casi dovuti alla mutazione sudafricana presenti in Italia, ma il numero sembra essere destinato ad aumentare e già nella prossima indagine decisa dal ministero della Salute per lunedì 20 dicembre 2021 si potrebbe superare quota 100.

LEGGI ANCHE <<< Covid, il Governo prepara la cabina di regia: ecco le possibili misure

Una flash survey che, come riferito anche da fonti di Palazzo Chigi, dovrebbe finire sul tavolo della cabina di regia di giovedì 23 per decidere se intervenire oppure lasciare le misure decise nelle scorse settimane. L’ipotesi più probabile, almeno per ora, sembra essere quella di una stretta subito dopo Natale, ma il confronto è appena iniziato e difficilmente saranno si arriverà ad un nuovo decreto prima di giovedì. E c’è anche chi, come il virologo Fabrizio Pregliasco, chiede misure molto più dure come un nuovo lockdown per contrastare la risalita dei casi.

Pregliasco: “Il lockdown potrebbe aiutare”

Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco apre alla possibilità di un lockdown (screenshot video YouTube)

Intercettato dai microfoni dell’Adnkronos, Fabrizio Pregliasco ha aperto alla possibilità di introdurre misure più dure in Italia per contrastare la variante Omicron. “La mutazione è già arrivata nel nostro Paese – ha confermato il virologo – e dobbiamo assolutamente trovare il modo per fermare la risalita dei contagi e assorbire al meglio le conseguenze. Tutte le misure possono essere utili e anche il lockdown ci permetterebbe di affrontare al meglio questo periodo. Capisco che non è facile prendere una decisione simile, ma in questo momento si deve essere flessibili“.

LEGGI ANCHE <<< Pregliasco ha un dubbio sul Super Green Pass ma chiarisce: “E’ utile”

Il virologo ha parlato anche della possibilità di rendere il vaccino obbligatorio nel nostro Paese già dai primi giorni di gennaio per tutti i lavoratori: “Bisogna avere la forza e procedere poi con la fattibilità nel farlo e non è sicuramente facile“.