Serie A, il Napoli manda ko il Milan: decide Elmas, polemiche Var

Spalletti aveva chiesto il “Vesuvio” e l’ha ottenuto nonostante l’emergenza: il macedone stacca di testa e sblocca al 5′, il vantaggio regge fino al triplice fischio. Annullato un gol a Kessié per fuorigioco di Giroud (considerato attivo): dibattito aperto sull’interpretazione di Massa. 

Milan Napoli
Il colpo di testa di Elmas sul corner di Zielinski decide il match a San Siro (Getty Images)

Aveva chiesto il “Vesuvio” dentro, Luciano Spalletti. I suoi, il giorno dopo la conferenza stampa, hanno infuocato nuovamente il campionato del Napoli: 0-1 pesantissimo a San Siro, Milan ko per il colpo di testa in apertura di Elmas (5′). Il macedone stacca sul primo palo e anticipa tutti sul corner di Zielinski. Il risultato regge fino al triplice fischio, anche perché ai rossoneri viene annullato al Var il gol del pareggio al 90′. Kessié buca Ospina, ma Massa tramite l’on field-review cancella l’1-1 dell’ivoriano. Colpa di una posizione di fuorigioco di Giroud, considerato attivo nonostante fosse a terra alle spalle di Juan Jesus. Il tocco del difensore è considerato influenzato dall’attaccante che aveva dietro nel momento del tocco di Kalulu. Conta l’interpretazione dell’arbitro, un episodio considerato simile a quello di ieri in Atalanta-Roma e che aveva mandato su tutte le furie Gasperini: cancellato l’autogol di Cristante poiché disturbato da Palomino (oltre la linea dei difensori). Anche in questo caso si aprirà un dibattito sulla punibilità della posizione di Giroud.

LEGGI ANCHE QUESTO: Serie A, Allegri e Mourinho trionfano: la rivincita dei “bolliti”

Spalletti: “Il Vesuvio è stato il nostro atteggiamento”

Napoli
Il Napoli esulta: aggancio al Milan, ora è secondo a -4 dall’Inter (Getty Images)

Oltre alla paura finale, resta la grande prestazione del Napoli. Non si è vista l’emergenza: “Il Vesuvio non è stato solo una cartolina, ma il nostro atteggiamento in campo. Siamo stati bravi, non ci siamo abbassati troppo, è successo solo negli ultimi 5 minuti quando è entrato anche Giroud. C’era da fare i conti con la fisicità dei loro attaccanti”, ha commentato Spalletti a Dazn. Il tecnico si è affidato a Petagna e non a Mertens, la sua scelta è stata ripagata.

LEGGI ANCHE QUESTO: Serie A, pari tra Fiorentina e Sassuolo. Ancora Scamacca protagonista

Zielinski: “Un onore la fascia da capitano”

Luciano Spalletti Napoli
Luciano Spalletti aveva chiesto e ha ottenuto il “Vesuvio” dal suo Napoli (Getty Images)

Zielinski, capitano speciale a Milano, è soddisfatto in pieno: “Abbiamo sofferto un po’, però siamo contenti. Le mie condizioni? Sto bene, ho ancora un po’ di tosse, ma non mi ha dato fastidio contro il Milan. Ho aiutato la squadra, era importante vincere. Il mister ci aveva chiesto di dare tutto, questo è un grande risultato. La fascia da capitano è un orgoglio“. Sulla lotta scudetto: “Ci siamo e lotteremo fino alla fine”, aggiunge il polacco. La classifica del Napoli s’è fatta più interessante: sorpasso sull’Atalanta, aggancio al Milan, secondo posto a -4 dall’Inter.

LEGGI ANCHE QUESTO: Serie A, troppa Udinese per il Cagliari: contestazione dei tifosi sardi

Pioli sul gol annullato: “Come fa Giroud a disturbare Juan Jesus?

Stefano Pioli
Stefano Pioli considera ingiusta la decisione di annullare il gol di Kessié (Getty Images)

Stefano Pioli non è d’accordo con la decisione di Massa. Per il tecnico del Milan il francese non può essere considerato attivo: “Come fa a procurare un danno al difensore? Giroud ha le gambe larghe e non fa nulla. Juan Jesus non è ostacolato. Che devo dire? Spiace, la squadra non meritava di perdere. Ora lecchiamoci le ferite e cerchiamo di fare meglio mercoledì”. L’allenatore fa comunque i complimenti ai suoi calciatori: “Ci è mancata la qualità negli ultimi 25 metri, ma non ho visto stanchezza fisica, né tantomeno quella mentale”. Juan Jesus poco dopo risponde alle domande sull’episodio incriminato: “Giroud è bello grosso, l’arbitro ha fatto bene. La regola c’è e va rispettata”.