Allerta contagi, ritorna il coprifuoco: ecco dove

Dopo diversi mesi ritorna il coprifuoco. La salita dei casi ha riportato alcune restrizioni con l’obiettivo di fermare i nuovi contagi.

Irlanda Covid
Il coprifuoco è pronto a tornare in Irlanda ©Getty Images

Ci risiamo, ritorna il coprifuoco. La salita dei contagi sta portando molti Paesi e reintrodurre alcune restrizioni e tra queste c’è anche la misura che prevede il rientro a casa ad una certa ora. L’obiettivo resta quello di fermare il prima possibile l’aumento dei casi e ritornare già entro Natale ad una certa normalità.

L’ultimo Paese, in ordine di tempo, a reintrodurre le restrizioni è stata l’Irlanda. Da giovedì 18 novembre il Governo ha deciso di chiudere tutti i locali entro le 23:30 almeno per quattro settimane, ma i media locali già ipotizzano alcune proroghe visto l’aumento dei casi.

LEGGI ANCHE <<< Allerta contagi: Previsto nuovo stop per Discoteche e Palestre ecco dove

Un ritorno al semi lockdown per fermare la risalita dei casi e provare già nella seconda metà di dicembre ad un ritorno alla normalità.

Covid in Irlanda, le misure in vigore dal 18 novembre

Irlanda
Un centro di vaccinazione in Irlanda ©Getty Images

Ultimo giorno di libertà prima di ritornare in semi lockdown. L’Irlanda dopo mesi di normalità si sta preparando alle restrizioni decise dal Governo per fermare l’ascesa dei contagi.

La misura più dura è sicuramente quella del coprifuoco. I locali hanno l’obbligo di chiudere alle 23:30 per almeno quattro settimane. L’esecutivo guidato da Micheal Martin ha anche invitato ai cittadini di praticare lo smart working dove è consentito e, soprattutto, di esibire il Green Pass per poter accedere a cinema e teatri.

LEGGI ANCHE <<< Covid, Bassetti su Green Pass e ‘no-vax’: “Vi svelo il mio piano”

Il provvedimento, inoltre, prevede delle regole più dure per quanto riguarda l’isolamento precauzionale (che resta di cinque giorni) in caso di contatti con persone positive. Si è deciso, inoltre, di calmierare i prezzi dei test antigienici e di estendere la dose booster del vaccino anti-Covid a tutti gli under 50. Si tratta, come detto, misure che hanno come obiettivo quello di fermare la crescita dei contagi registrata in queste ultime settimane.