Profugo e cristiano, si faceva chiamare Enzo: ecco chi è l’attentatore di Liverpool

L’attentatore di Liverpool, un profugo fuggito dall’Iraq, si faceva chiamare Enzo Almeni, in onore di Enzo Ferrari

Ha un nome, l’attentatore di Liverpool morto nell’esplosione avvenuta a bordo di un taxi davanti al Women Hospital. E’ Emad al Swealmeen, 32 anni, e la sua identità è stata svelata dagli agenti dell’antiterrorismo che ha messo in manette 4 persone tra i 20 e i 29 anni. L’esplosione è avvenuta domenica 14 novembre quando un taxi, con a bordo un passeggero, si è fermato nel parcheggio dell’ospedale. Dopo di che, l’esplosione e il caos, il tutto ripreso da un video registrato dalla finestra dell’ospedale e postato su Twitter. Il tassista David Perry è riuscito a fuggire prima dell’esplosione in quanto si sarebbe insospettito dal passeggero a bordo, rimasto chiuso nella vettura.

Leggi anche: L’anagrafe diventa digitale, scaricato il primo certificato: come funziona

Il sindaco di Liverpool, Joanne Anderson, ha dichiarato alla Bbc che il coraggioso tassista ha impedito che il fatto scoppiasse in un disastro, attraverso la sua eroica azione. Russ Jackson, capo dell’antiterrorismo nel nord-ovest dell’Inghilterra, non ha invece dubbi sul fatto che si tratti di un attentato connesso alle celebrazioni per il Remembrance Day. “Siamo consapevoli del fatto che vi fossero in corso eventi del Remembrance Day a poca distanza, non possiamo al momento trarre conclusioni, ma è una pista che stiamo seguendo“, ha detto Jackson. Gli agenti di polizia, inoltre, hanno perquisito ieri sera un’abitazione di Liverpool, dove si ritiene possa essere stato fabbricato e conservato l’esplosivo che ha causato il tutto.

Il kamikaze era un profugo fuggito dall’Iraq, poi convertitosi nel 2017 al cristianesimo. Si faceva chiamare Enzo Almeni, in onore di Enzo Ferrari, forse per sembrare più occidentale. Aveva fatto richiesta di asilo nel Regno Unito, che gli era stata respinta. In passato, riporta Agi, ha avuto problemi di salute mentale e nel 2014 era stato fermato poiché girava in strada con un coltello. Intanto l’allerta nel Regno Unito resta massima.