Macabra scoperta a Roma, corpo senza vita ritrovato nel Tevere

Il corpo di un uomo di 35 anni è stato ritrovato nel Tevere nei pressi di Roma Nord. Il cadavere non presentava segni di violenza.

Vigili del Fuoco Roma cadavere Tevere
I vigili del fuoco in azione nel Tevere (screenshot video YouTube)

Il corpo di un uomo di 35 anni è stato ritrovato nel Tevere nella giornata di giovedì 4 novembre 2021. Dalle prime informazioni riportate dai media locali, si tratta del pugile scomparso da casa lo scorso 10 ottobre.

Il riconoscimento del cadavere, che non presentava segni di violenza, è avvenuto grazie alla presenza dei documenti nelle tasche degli abiti e subito dopo è arrivata anche la conferma che da parte della madre. Sono in corso tutti gli approfondimenti medici anche per cercare di ricostruire meglio quanto successo.

LEGGI ANCHE <<< Roma, è emergenza cinghiali: ora sono anche ai campi di paddle – VIDEO

Il magistrato ha disposto l’autopsia per ricostruire le cause del decesso e provare a dare un indirizzo più preciso alle indagini. I punti da chiarire, come detto, sono diversi e per questo motivo si mantiene il massimo riserbo.

Cadavere ritrovato nel Tevere, il punto sulle indagini

Polizia Roma
La polizia di Roma (screenshot video YouTube)

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio la dinamica di quanto successo. Dalle prime informazioni, del 35enne si erano perse le tracce lo scorso 10 ottobre. L’ultimo contatto (telefonico) era stato con la madre domenica pomeriggio e poi da quel momento non si hanno avuto più notizie.

Diversi gli appelli da parte della madre per ritrovare il figlio, ma le ricerche non hanno dato risultati fino al ritrovamento del corpo senza vita di giovedì 4 novembre. Il cadavere non presentava segni di violenza e per questo motivo si preferisce non escludere nessuna ipotesi almeno fino a quando non si hanno prove certe.

LEGGI ANCHE <<< Nubifragio, bombe d’acqua e trombe d’aria, l’inferno a Roma

Gli inquirenti aspettano delle risposte dall’autopsia. Il magistrato, infatti, ha dato mandato al medico legale di accertare meglio le cause del decesso. Un passaggio fondamentale in questa inchiesta che ha ancora diversi punti da chiarire e nei prossimi giorni sono attese novità importanti.