Champions League, Inter corsara a Tiraspol: le big non deludono

Champions League, l’Inter la sblocca solamente nella ripresa e trova una importantissima vittoria nei confronti di una delle sorprese della massima competizione europea: tutti gli altri risultati 

Champions League, risultati di ieri
Logo Uefa Champions League (screenshot video YouTube)

Nella serata di ieri si è conclusa anche la quarta giornata di Champions League. Poche le sorprese che si sono viste nella maggior parte dei campi. Il Milan non va oltre l’1-1 (autorete di Mbemba su conclusione di Kalulu) contro il Porto (Luis Diaz al 6′) e conquista il suo primo punto in classifica, ma può ancora sperare nella qualificazione (a patto che quelle davanti facciano un passo falso). Nello stesso girone spettacolo ad ‘Anfield‘ dove il Liverpool si qualifica con due giornate d’anticipo e batte l’Atletico Madrid di Simeone. 2-0 con le reti di Jota e Mane.

LEGGI ANCHE >>> Champions League, quante sorprese nella notte di ieri: ‘benino’ le italiane

L’Inter batte anche in trasferta la cenerentola di questa competizione, lo Sheriff Tiraspol. Stesso punteggio come l’andata: 3-1. In rete Brozovic, Skriniar e Sanchez (gol della bandiera di Traore). Nello stesso girone derby italiano in panchina tra Ancelotti e De Zerbi con le loro rispettive squadre: Real Madrid e Shakhtar Donetesk. 2-1 il punteggio finale con i padroni di casa che la risolvono con una doppietta di Benzema (per gli ucraini Fernando che aveva trovato la rete del pareggio).

C. League, tutti gli altri risultati

Festival del gol a Manchester dove il City di Guardiola annienta il Bruges per 4-1: ad aprire i giochi ci pensa il gioiello di casa Foden, pareggio immediato degli ospiti con una goffa autorete di Stones che beffa il suo portiere Ederson. Nella ripresa i ‘Citizens’ si scatenano e la chiudono con Mahrez, Sterling e Gabriel Jesus. Spettacolare pareggio anche in Germania tra Lipsia e Paris Saint Germain (orfani di Messi infortunato) è 2-2: Nkunku trova la rete del vantaggio, ma Wijnaldum trova le prime due reti con la sua nuova maglia. A rovinare i piani di Pochettino è il ritrovato Szoboszlai che pareggia i conti su calcio di rigore.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Milan, spunta un retroscena: Mourinho ‘inseguito’ dalla polizia

Il Borussia Dortmund senza Haaland non è più lo stesso e si vede visto che l’Ajax sbanca il ‘Signal Iduna Park‘ e si qualifica per gli ottavi di finale. E’ 3-1 con le reti di Tadic, Haller e Klaassen: ad aprire i giochi sono stati proprio i padroni di casa con il penalty realizzato dal capitano Reus. Lo Sporting Lisbona demolisce il Besiktas che saluta la competizione visto che è già aritmeticamente eliminata: 4-0 per i portoghesi (doppio Goncalves, Paulinho e Sarabia).