Champions League, quante sorprese nella notte di ieri: ‘benino’ le italiane

Champions League, quante sorprese nella serata di ieri martedì 2 novembre. Molti i risultati che hanno fatto rimanere, a bocca aperta, tutti gli appassionati di calcio. Scopriamo insieme come si sono conclusi i match

Uefa Champions League
Logo Uefa Champions League (screenshot video YouTube)

Con le partite di oggi e di questa sera si concluderà la quarta giornata della Champions League, la massima competizione europea. In campo sono scese due italiane: la Juventus e l’Atalanta. I bianconeri di Massimiliano Allegri, dopo la pesante sconfitta subita in campionato contro l’Hellas e (di conseguenza) decisione di andare in ritiro, hanno affrontato lo Zenit di San Pietroburgo. Il punteggio finale è di 4-2, ma i padroni di casa hanno sofferto parecchio.

Basti pensare che il primo tempo si è concluso sull’1-1 con reti di Dybala e autogol clamoroso di Bonucci. Nella seconda frazione di gioco è ancora la ‘Joya‘ a rimettere, di nuovo, le cose in regola con la rete del 2-1 su rigore. Di Chiesa e Morata gli altri gol. Utile per le statistiche la segnatura realizzata nel recupero da Azmoun. Juventus che vola agli ottavi di finale con due turni di anticipo: si giocheranno il primo posto con il Chelsea.

LEGGI ANCHE >>> Nuova avventura per Balzaretti: ufficiale il suo ruolo

Sfiora l’impresa l’Atalanta di Gasperini che aveva assaporato la vittoria contro il Manchester United di Cristiano Ronaldo. ‘Dea’ in vantaggio con Ilicic dopo neanche un quarto d’ora di gioco (papera clamorosa di De Gea). Pareggio nel recupero del fuoriclasse portoghese. Nella seconda parte è Zapata a riportare avanti i suoi, ma l’ex Juventus gela il ‘Gewiss Stadium‘ e regala il pareggio al suo team. Numeri impressionanti per il campione portoghese che, da quando è ritornato a vestire la maglia dei ‘Red Devils’ ha siglato la bellezza di 9 gol in 11 partite.

Tanto l’amaro in bocca per il tecnico nativo di Grugliasco che ora dovrà assolutamente vincere con Villarreal e Young Boys per la qualificazione. Proprio il mister bergamasco aveva provato sensazioni del genere pochi giorni fa quando era riuscito a pareggiare contro la Lazio nei secondi finale della gara. Questa volta, però, è successo l’inverso.

Champions League, gli altri risultati

Questi gli altri risultati delle partite di ieri: nel girone della Juventus, il Chelsea espugna il campo del Malmoe per 1-0 con la rete di Ziyech. Il Bayer Monaco si strapazza del Benfica per 5-2: mattatore dell’incontro il solito Lewandowski con una tripletta (Gnabry e Sane per i bavaresi, Morato e Nunez per i portoghesi). Sorride anche il Barcellona che porta a casa tre punti importanti da Kiev contro la Dinamo (Ansu Fati al 70′).

LEGGI ANCHE >>> Aguero e gli altri giocatori operati al cuore: c’è un nome inatteso

Nel girone dell’Atalanta, il Villarreall batte gli svizzeri dello Young Boys per 2-0 (Capoue e Danjuma). Nel pomeriggio il Wolfsburg di Van Bommel (ex Milan) batte il Salisburgo per 2-1 (Baku e Nmecha rispondono a Wober). Infine il Lille esce vittorioso dal campo del Siviglia per 2-1 (iberici in vantaggio con Ocampos, reazione degli ospiti on David su rigore e Ikone).